SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Monteprandone: la sala esposizioni del GiovArti sarà intitolata all’artista Nazareno Luciani

2' di lettura
16

dal Comune di Monteprandone
www.comune.monteprandone.ap.it


In occasione dei festeggiamenti del Decennale del GiovArti, sabato 6 aprile, la sala esposizioni del centro per i giovani e le arti sarà intitolata a Nazareno Luciani, artista prematuramente scomparso lo scorso anno.

Sambenedettese di nascita, monteprandonese di adozione, Luciani è stato pioniere dell’arte contemporanea a Monteprandone dove negli anni '80 ha aperto, nel borgo storico un laboratorio d’arti visive, denominato poi spazio mOHOC, intorno a cui ha saputo riunire giovani artisti emergenti, supportandoli nella scoperta della loro identità artistica. Molto vicino alla corrente artistica della transavanguardia italiana, oltre ad essere autore di numerose opere artistiche esposte in mostre nazionali di notevole prestigio culturale, è stato un instancabile scopritore di giovani talenti, che si formavano nei licei artistici e nelle Accademie di Belle Arti. Quegli stessi artisti sono diventati protagonisti di numerose collettive di arte contemporanea che Luciani allestiva all’interno del GiovArti, valorizzandone appieno la sua naturale funzione. Ha fondato l’Associazione culturale “Officina San Giacomo”, partner fondamentale per l’attività culturale del Comune.

“A Nazareno Luciani va il merito di aver portato a Monteprandone artisti di livello nazionale e internazionale come Mario Schifano ed Enzo Cucchi – spiega il sindaco Sergio Loggi – ma anche di aver dato spazio a giovani talenti. Dedicare a Nazareno uno degli spazi nei quali ha organizzato mostre ed esposizioni, crediamo sia il giusto riconoscimento da tributare all’artista che amava l’arte contemporanea sopra ogni cosa e all’animatore culturale che da trent’anni a questa parte è riuscito a sensibilizzare quanti si sono avvicinati al suo modo di concepire e valorizzare l’arte contemporanea”.

La cerimonia di intitolazione avrà inizio alle ore 18. Oltre all’Amministrazione comunale, interverranno i familiari di Nazareno Luciani, i soci dell’Officina San Giacomo e i tanti artisti che negli anni hanno esposto le proprie opere nelle mostre organizzate da Luciani, prima presso il Ristorante San Giacomo, poi nello spaziomOHOc e a Palazzo Parissi nel borgo storico di Monteprandone e al GiovArti a Centobuchi. La cittadinanza è invitata a partecipare.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2024 alle 10:19 sul giornale del 04 aprile 2024 - 16 letture






qrcode