SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riunione in Prefettura per la gestione del rischio maremoto

2' di lettura
40

da Prefettura di Ascoli Piceno


“È fondamentale avere consapevolezza dello scenario di rischio e aggiornare adeguatamente le pianificazioni di protezione civile per il rischio maremoto ai fini della salvaguardia della popolazione presente lungo la costa”.

Con queste parole il Prefetto di Ascoli Piceno Sante Copponi lunedì mattina in Prefettura ha aperto una riunione volta ad avviare le attività che porteranno all’adozione di un modello di intervento con modalità e procedure di risposta operativa da attivare per la gestione di un’eventuale emergenza di rischio maremoto.

Detta pianificazione dovrà prevedere la strategia provinciale relativamente alle attività di supporto ai Comuni interessati (San Benedetto del Tronto, Grottammare, Cupra Marittima, Massignano) nella diramazione dell’allerta alla popolazione e nella gestione dell’ordine pubblico durante l’allontanamento della popolazione, coordinata dalla Prefettura in stretto raccordo con le amministrazioni comunali costiere, con il coinvolgimento delle forze dello Stato (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine, Forze Armate) presenti sul territorio.

A tal fine, il Prefetto Copponi ha istituito due gruppi di lavoro che si occuperanno dal punto di vista operativo della formulazione di una proposta procedurale per la diramazione delle allerte alla popolazione ricompresa nelle zone “rossa e arancione” e per disciplinare i flussi in uscita ed impedire l’accesso nelle aree a rischio.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti della Questura, dell’Arma dei Carabinieri, dell’Esercito, il Sindaco di Grottammare, i rappresentanti dei Comuni di San Benedetto del Tronto e Cupra Marittima, i rappresentanti della Regione e della Provincia, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, il Direttore del Servizio Urgenza Emergenza 118, i rappresentanti della Polizia Stradale e di ANAS.

In conclusione, il Prefetto, dopo aver preso atto della piena disponibilità manifestata da tutti gli intervenuti, ha comunicato che a breve si riuniranno i gruppi di lavoro istituiti e ha auspicato che l’iniziativa avviata in data odierna possa inserirsi nel più breve tempo possibile nel novero delle attività già da tempo avviate ai fini di una completa pianificazione e gestione delle emergenze a livello provinciale.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2024 alle 16:03 sul giornale del 26 marzo 2024 - 40 letture






qrcode