SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > CULTURA
comunicato stampa

IIS "A. Capriotti": un'uscita didattica all'insegna delle scienze

1' di lettura
50

da IIS "A. Capriotti"


Un'uscita didattica in territorio abruzzese all'insegna delle scienze per gli alunni delle classi prime del Liceo Linguistico “A. Capriotti”, guidati dai proff. Nicolas Abbrescia, Federica Di Sabatino, Elena Mandolini e Roberto Traini.

Prima tappa le Grotte di Stiffe, a una ventina di chilometri da L'Aquila. Gli studenti hanno scoperto storia geologica, curiosità e vita di queste grotte che costituiscono la parte terminale del percorso di un fiume sotterraneo, il Rio Gamberale, che dagli inghiottitoi carsici, situati sull'Altopiano delle Rocche, arrivano al fiume Aterno. Un viaggio lungo il quale l'acqua ricca di carbonato di calcio nell'ordine di migliaia di anni compie la sua magia, creando un ambiente di rara bellezza con stalattiti, stalagmiti, colonne e cascate d'acqua alte anche 30 metri.

Seconda tappa dell'uscita l’Osservatorio di Colle Leone a Mosciano Sant'Angelo. Accompagnati da uno staff appassionato e competente i ragazzi, grazie all'esperienza e alla competenza di Nicola Pandolfi, curatore scientifico del Museo di Scienze della Terra, hanno conosciuto segreti e curiosità sull'evoluzione della Terra e hanno apprezzato l'ampia collezione dedicata alla Mineralogia, alla Paleontologia e alla Meteoritica. Successivamente, attraverso le "immagini a tutta cupola” del Planetario, gli studenti hanno potuto osservare le meraviglie dell'astronomia e della cosmologia grazie all'attenta guida del prof. Alessio Marini, custode ed erede dell’appassionato lavoro di papà Fausto, che decise negli anni Ottanta di rendere questo angolo di campagna moscianese un luogo di conoscenza scientifica per le generazioni future.

L'uscita, promossa dal Dipartimento di Scienze Naturali, Fisica, Chimica e Geografia, ha permesso ai ragazzi di acquisire nuove conoscenze sull'evoluzione della Terra, parte integrante di un immenso Universo in cui l'uomo viaggia in un tempo infinito con tante meraviglie all'orizzonte.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2024 alle 15:54 sul giornale del 02 marzo 2024 - 50 letture






qrcode