SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > CULTURA
comunicato stampa

Grottammare: appuntamento a domenica con “I conti con la storia”

2' di lettura
18

dal Comune di Grottammare


Lo storico Filippo Focardi sarà all’Ospitale domenica prossima, 3 marzo, per il secondo appuntamento de “I conti con la storia”, la rassegna di approfondimento culturale che cerca di spiegare il presente analizzando gli accadimenti del passato, grazie alla presenza di esperti ed analisti di caratura nazionale.

Focardi si occupa di storia moderna e contemporanea, con particolare interesse per la storia italiana durante la seconda guerra mondiale e il recupero della memoria storica di quel periodo.

A Grottammare interverrà, insieme al coordinatore della rassegna Costantino Di Sante, nell’incontro dal titolo “Per un calendario civile dell’Italia repubblicana” (Sala multimediale piano terra de L’Ospitale, ore 18).

Tra le proposte di questa edizione, partita lo scorso 23 febbraio, si rileva la collaborazione con la Consulta per le pari opportunità nella la mostra “I fiori del male. Donne in manicomio nel regime fascista”, in occasione del centenario della nascita del dott. Franco Basaglia (11 marzo 1924). L’esposizione è aperta a tutti ma è rivolta soprattutto alle scuole: sarà allestita dal 9 al 17 marzo nella Sala Kursaal (è possibile prenotare una visita al numero 348.4719212).

Il calendario de “I conti con la storia” dedica al tema della salute mentale i successivi due appuntamenti del mese di marzo: “Manicomi nella storia d’Italia (8 marzo) e “Basaglia e le istituzioni totali” (17 marzo).

Il programma si chiuderà a pochi giorni dall’Anniversario della Liberazione, con la storica Michela Ponzani (21 aprile), docente e autrice di programmi per Rai Storia, che offrirà il suo contributo sulla guerra di liberazione e la nascita dell’Italia democratica.

La rassegna è promossa dall’assessorato alla Crescita culturale, che si avvale della collaborazione dell’associazione Blow Up e Libreria Nave Cervo per gli aspetti organizzativi. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2024 alle 15:47 sul giornale del 01 marzo 2024 - 18 letture






qrcode