SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sindacati: nessuna risposta concreta da Ast alle problematiche sollevate dalle organizzazioni sindacali

2' di lettura
68
da delegati sindacali

Mentre AST è occupata a diffondere comunicati stampa per informare riguardo all'ennesimo Direttore Emiliano, questa volta con competenze socio-sanitarie, non viene fornita alcuna risposta concreta rispetto alle molteplici problematiche sollevate sia dalle Organizzazioni sindacali NurSind e USB che dalla Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) aziendale.

Nel frattempo, nei reparti, il personale infermieristico viene lasciato da solo a fornire assistenza diretta, come avviene nel reparto di patologia neonatale di AP o nella Murg di SBT, dove durante il turno notturno del 18 febbraio, per esempio, un solo infermiere si è trovato ad assistere pazienti complessi che richiedono l'assistenza di almeno due infermieri. Nella cardiologia, durante la notte, si trovano solo due infermieri senza OSS, come accade nella stragrande maggioranza dei reparti, gli OSS, in diversi turni, sono soli a gestire fino a 27 pazienti, come nel reparto di medicina ad Ascoli, inutile dire che quanto sopra descritto comporta un elevato carico di lavoro e rischio clinico per i pazienti assistiti.

La situazione attuale è destinata a peggiorare ulteriormente, poiché nel piano del fabbisogno del personale per il 2024 sono previsti ulteriori 40 unità con mancati rinnovi di contratti per infermieri, OSS, ausiliari e altro personale del Comparto.

La situazione drammatica della sanità pubblica del Piceno sarà rappresentata con forza e determinazione nella trattativa convocata dal Direttore dell'AST AP, oggi in data 21 febbraio 2024.

Chiediamo immediatamente risposte concrete, la stabilizzazione di centinaia di lavoratori che possiedono tutti i requisiti di legge, e richiediamo una revisione del piano del fabbisogno del personale, il quale deve contemplare assunzioni stabili anziché ulteriore perdita di personale.

Senza risposte concrete, non resteremo impassibili mentre assistiamo alla lenta agonia della sanità pubblica nel Piceno.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2024 alle 11:45 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 68 letture






qrcode