SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > ATTUALITA'
comunicato stampa

A Cupra Marittima la certificazione Eco-Schools raccontata dai ragazzi

3' di lettura
42
da Marche Rifiuti Zero

Nell’ambito delle attività dedicate all’ambiente, che il Comune di Cupra Marittima porta avanti con impegno costante ormai da anni, quest’anno l’Amministrazione comunale ha ottenuto la certificazione Eco-Schools per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria inferiore di Cupra, che fanno parte dell’ISC Cupra Marittima/Ripatransone.

Tale certificazione si aggiunge ai numerosi riconoscimenti ricevuti dal Comune, come la bandiera blu per la pulizia e la cura dell’ambiente e del mare, la bandiera verde, per le spiagge adatte ai bambini e la bandiera gialla, simbolo dei comuni ciclabili. Tutto ciò, insieme al progetto Cupra per l’ambiente, volto alla riduzione dei rifiuti e degli imballaggi, le è valso il Premio comuni virtuosi per la strategia virtuosa nella gestione dei rifiuti, per la programmazione di prospettiva e per la molteplicità dei progetti messi in campo per imprimere un cambiamento in tutta la comunità locale.

Eco-schools è un programma di educazione ambientale che, partendo dalla scuola, si estende a tutta la comunità attraverso 7 passi: la formazione di un Eco-Comitato per strutturare le fasi del programma; l’Indagine ambientale, per capire dove siamo e cosa dobbiamo fare per migliorare l’ambiente; il Piano d'azione, che attraverso l’Integrazione Curriculare entra in tutte le attività della scuola. La Valutazione e il monitoraggio, per essere sicuri che le cose procedono come sperato. La scrittura di un Eco-Codice con tutte le buone pratiche da seguire e, ultimo ma non ultimo, l’Informazione e il coinvolgimento, perché il progetto funziona solo se tutti partecipano attivamente!

Abbiamo chiesto a Simone, uno degli studenti che ha partecipato all’Eco-Comitato e all’organizzazione di diverse attività ambientali, di raccontarci la sua esperienza. Eco-Schools è un’esperienza che mi ha arricchito e mi sta arricchendo ancora molto, dice Simone, innanzitutto perché mi ha dato più consapevolezza delle problematiche ambientali: non che prima non le conoscessi, ma non pensavo che anche il mio comportamento come singolo individuo potesse fare la differenza.

Insieme ai nostri genitori e agli insegnanti abbiamo ideato e realizzato diverse iniziative; alcune di esse sono:

  • il Cupra per l’Ambiente Festival, dove abbiamo organizzato un pomeriggio per sensibilizzare l’opinione pubblica sul recupero delle materie, facendo preparare un piccolo rinfresco alle mamme con prodotti dell’orto e della dispensa; abbiamo suonato con strumenti costruiti con materiali di recupero e abbiamo allestito un’esposizione di disegni fatti dai bambini della primaria, oltre ad altre iniziative sostenibili come laboratori di riciclo creativo e tanto altro;
  • abbiamo chiesto all’Amministrazione comunale di ripristinare un piccolo pezzo di terreno vicino alla scuola per realizzare un orticello, piantato e curato dai bambini;
  • abbiamo ideato una Gara per la riduzione dei rifiuti, con la quale siamo riusciti a rendere più consapevoli tutti i ragazzi della secondaria di primo grado (con il conteggio quotidiano dei rifiuti, che man mano che passavano i giorni diminuivano costantemente).

Inoltre, questa esperienza mi è piaciuta molto anche per le persone che fanno parte del Comitato Eco-Schools. Alcune le conoscevo ed ho avuto modo di vederle in situazioni diverse, altre sono stato contento di aver avuto la possibilità di conoscerle. Tutte loro mi hanno fatto capire cosa significa la dedizione verso quello che fanno e l’impegno che tutti dovremmo avere per difendere il nostro pianeta dall’inquinamento. Eco-Schools continua anche nel 2024… tenetevi pronti, stiamo arrivando!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2024 alle 18:43 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 42 letture






qrcode