Violenza di genere: metà delle donne accolte da Arché nel 2022 l’hanno subita

2' di lettura 21/11/2022 - Ventuno donne hanno fatto il loro ingresso nel 2022 a Casa Carla e Casa Adriana, le comunità mamma-bambino di Arché a Milano. Tredici, più della metà, vi sono arrivate dopo aver subito violenza da parte del proprio partner uomo.

I maltrattamenti gravi e gravissimi, fisici e anche psicologici, in alcuni casi aggravati anche dalla segregazione, hanno contraddistinto la quotidianità di queste donne prima della denuncia e dell’ingresso nelle case di accoglienza di Arché. Qui, con il sostegno di educatori e educatrici e di altro personale specializzato, stanno cercando di ricostruirsi una vita con i loro figli e figlie.

Di fronte alla realtà della violenza di genere con cui gli operatori e le operatrici si trovano a che fare quotidianamente, Fondazione Arché è in prima linea nel sensibilizzare l’opinione pubblica su questo sempre più pervasivo fenomeno, proponendo, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre, una serie di iniziative.

A Milano, alle 10 in via Lessona 70 a CasArché con la presidente della Commissione Servizi Sociali del Municipio 8 Serenella Calderara e in piazza Fratelli Bandiera con gli assessori del Municipio 3 Valeria Borgese e Filippo Rossi, a Roma, presso CasArché in via Monte Pramaggiore 8 alle 15.30 alla presenza dell’assessora alle Politiche Sociali del Municipio III Maria Concetta Romano, e a San Benedetto del Tronto, alle 10 in via Livenza 6 con un rappresentante dell’amministrazione comunale, volontari e volontarie, operatrici e operatori coloreranno di rosso delle panchine con il seguente testo: “Non sei sola - 1522 numero antiviolenza e stalking – 24 ore su 24”.

Dei loro vissuti e delle modalità per affiancare le donne vittime di violenza nel percorso di costruzione di un futuro altro, più sereno di quanto vissuto in precedenza, parlerà anche p. Giuseppe Bettoni all’incontro pubblico "Voci contro il silenzio della violenza". Il presidente e fondatore di Fondazione Arché si confronterà sul tema, infatti, con Elena Panosetti della cooperativa "Farsi Prossimo" e Tiziana Bianchini della cooperativa "Lotta contro l'emarginazione". L’appuntamento è venerdì 25 novembre alle 21 presso Villa Venino, in via Matteotti 34 a Novate Milanese.

«Sì, occorre alzare la voce per prestare la nostra voce alle donne che gridano il loro dolore, la loro umiliazione e la mancanza di rispetto cui vanno incontro!», afferma p. Giuseppe Bettoni. «La alziamo oggi e domani e domani ancora: più si alzano voci in loro sostegno, più aiutiamo le donne e le madri ad avere il coraggio e la forza di denunciare e di togliersi dalle spalle il carico e la paura, così che non si sentano abbandonate e sole».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2022 alle 15:31 sul giornale del 22 novembre 2022 - 18 letture

In questo articolo si parla di attualità, onlus, arché, comunicato stampa, Fondazione Arché Onlus, Fondazione Arché, Arché Onlus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dD1Y





logoEV