Area Vasta 5, i sindacati delusi dal confronto con la Direzione: "depauperamento di tutti i servizi sanitari del Territorio Piceno"

1' di lettura 24/06/2022 - Queste OO.SS., nel prendere amaramente atto che la Regione Marche non ha ancora provveduto ad adempiere a quanto specificatamente disposto dall’ art. 8, comma 1, della Legge Regionale n. 8 del 21/03/2017, denunciano all’opinione pubblica la gravissima omissione la quale, qualora dovesse protrarsi oltre il 31/12/2022, comporterà un inaccettabile, irreversibile depauperamento di tutti i servizi sanitari del Territorio Piceno tra l’altro ad esclusivo vantaggio della sanità privata con conseguenti, gravi ripercussioni anche sul personale dipendente al quale verrebbe inibita, a decorrere dall’1/01/2023, l’applicazione dello stesso contratto nazionale di lavoro.

Per tale preoccupante scenario nonché per tutte le problematiche sindacali che da lustri stanno penalizzando il personale dell’Area Vasta 5, compromettendo la bontà degli stessi servizi sanitari, le scriventi hanno giudicato totalmente deludente il confronto sindacale tenutosi nel pomeriggio del 23 giugno 2022 con la Direzione ASUR/Area Vasta 5.

Queste OO.SS., pertanto, dopo l’attuazione di un confronto con tutte le rappresentanze sindacali dell’Azienda, si riservano di promuovere plateali iniziative finalizzate a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e di tutte le forze politiche del Territorio affinché non si consumi, da parte degli Organismi Regionali, l’ennesimo misfatto con conseguenti, inarrestabili danni per questo Territorio.


da FP CGIL – CISL FP – UIL FPL – FIALS
V. Rossi – G. Cipollini – P. Sabatini – F. Menzietti





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2022 alle 15:19 sul giornale del 25 giugno 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dcPc





logoEV