“La Voce dei Giovani”, il tredicesimo appuntamento

3' di lettura 23/06/2022 - Si è svolto presso la Palazzina Azzurra della Città di San Benedetto del Tronto il tredicesimo appuntamento de “La Voce dei Giovani”, un format innovativo che tramite il dialogo intergenerazionale affronta tante tematiche importanti.

Per questo secondo convegno sul litorale Sambenedettese il libro scelto è “Borgo Sud” di Donatella di Pietrantonio. Tematiche dominanti: FAMIGLIA, CULTURA E TERRITORIO, OMOSESSUALITÀ.

Così siamo partiti in una danza simbiotica dove i ballerini sono le emozioni e i sentimenti che fanno da pedine dominanti quando si parla di essere umano. Il nodo di questo libro è il rapporto della protagonista - L’Arminuta appunto - con la Madre e con il Marito Piero. Il primo freddo, verace, tumultuoso che porterà la giovane a rivedersi nella madre naturale e definirsi in un certo senso come lei: VERA E FEROCE. Il secondo dominato dalla dolcezza, dalle attenzioni e da una cura ai dettagli esagerata, tanti segnali troppo spesso trascurati, che porteranno ad un punto di rottura irrimediabile. E ancora la difficoltà di essere se stessi in questa società. La felicità nel riuscirci.

I nostri ospiti hanno affrontato tutte le tematiche sotto i loro interessanti e diversi punti di vista:

• Caterina Rigo, Architetta e Ricercatrice, ci ha parlato dell’importanza del luogo dove si sceglie di vivere e le conseguenze dirette che ha sulla nostra vita. La comunità che scegliamo e che ci circonda è cruciale nella nostra formazione.

• Mattia Scipioni, Studente e Ambientalista, ha fatto il punto sui giovani e sulla loro difficoltà ad esprimere ciò che provano. Specialmente ci ha parlato di queste zone “ghetto” di periferia e come influiscono sulla formazione dei ragazzi : oggi più che mai i giovani hanno bisogno di essere ascoltati.

• Meri Caponi, Psicologa psicoterapeuta - Presidente di Jonas San Benedetto del Tronto - ha fatto un focus sul rapporto tra L’Arminuta e le sue due Mamme: la scelta sorprendente di scegliere come riferimento la madre naturale, che l’aveva “abbandonata” perché voleva il meglio per lei. L’occhio di riguardo che questa Mamma anaffettiva porge nei confronti dell’Arminuta sarà fondamentale nel futuro della nostra protagonista per “chiudere i conti con il passato”.

• Cristian Prosperini, Psicologo psicoterapeuta - Presidente di Jonas Pescara - ha esaminato il “senso d’abbandono” che è il filo narrante di tutta la vita per l’Arminuta. La domanda “che cosa sono io per te” è onnipresente: prima per la madre adottiva, poi per quella naturale e infine per il marito. La ricerca di una casa che non troverà mai se non dentro se stessa.

Grazie di cuore a tutti i presenti, che hanno condiviso con noi questo pomeriggio per parlare di SENTIMENTI. Sorprendente è stato l’afflusso di giovani che vedendo il cancello della Palazzina Azzurra spalancato si sono timidamente aggiunti alla serata per sentire parlare di libri. Grazie al Comune di San Benedetto del Tronto. Grazie ai nostri ospiti con i loro interventi da pelle d’oca. Grazie a Roberta Mariani e Venanzio Cameli, sempre al nostro fianco. Grazie a Diana Pulsoni, insieme facciamo risplendere il Piceno!

Così si cambia il mondo ragazzi.

Questione Natura, questione di priorità!


da Il Presidente Roberto Cameli 
Questione Natura APS 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2022 alle 15:23 sul giornale del 24 giugno 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dcDe





logoEV
logoEV