Consegnati gli Attestati di Benemerenza della Provincia ai nuovi Maestri del Lavoro 2020-2021-2022

3' di lettura 16/06/2022 - “Il lavoro è fonte della stessa dignità dell’uomo e pilastro su cui si fonda la Costituzione è quindi doveroso rendere omaggio a voi che rappresentate esempio di dedizione, sacrifico ed impegno. Si tratta di una testimonianza importante anche per le giovani generazioni, per spronarle a mettere in moto i migliori talenti”.

Questi alcuni concetti esternati dal presidente della provincia di Ascoli Piceno Sergio Loggi, nell’introdurre, nell’aula consiliare di palazzo San Filippo, la cerimonia della consegna degli Attestati di Benemerenza, conferiti dalla stessa amministrazione provinciale ai nuovi Maestri del Lavoro, insigniti della prestigiosa Stella al Merito del Lavoro. Si è così rinnovata l’apprezzata consuetudine che non si era potuta tenere nel 2020 e nel 2021 a causa dell’emergenza pandemica e che la Provincia ha inteso doverosamente ripristinare, per dare ulteriore lustro a quei lavoratori dipendenti del settore privato, che hanno onorato con la loro attività il territorio piceno e il lavoro, premiando non solo i neo Maestri del 2022, ma anche quelli dei due anni precedenti. Il Console dei Maestri del Lavoro di Ascoli Piceno e Fermo, Giorgio Fiori, nel suo discorso introduttivo ha ringraziato il presidente Loggi e tutta l’amministrazione provinciale per la rinnovata sensibilità e attenzione esternata nei confronti del consolato e quindi dei nuovi Maestri e cioè di coloro già insigniti dell’onorificenza della presidenza della Repubblica per essersi distinti con merito durante il loro pluriennale percorso lavorativo, ricordando altresì che proprio la Provincia di Ascoli Piceno è stata un’antesignana di una tale cerimonia, che è stata poi via via negli anni mutuata anche in altre province, come omaggio particolare del territorio ai suoi protagonisti nel mondo del lavoro. Fiori ha quindi ricordato ai presenti l’importanza dei riconoscimenti ottenuti ed ha anche esperanto tutta la propria soddisfazione per il ripristino della premiazione che rappresenta, dopo la cerimonia dello scorso 1° maggio ad Ancona, un ulteriore tassello di ritorno alla normalità.

La manifestazione oltre al presidente Loggi ha visto, tra gli altri, la partecipazione, dell’Assessore del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni, dell’Assessore del Comune di San Benedetto del Tronto Laura Camaioni, del sindaco di Appignano del Tronto Sara Moreschini, del Consigliere Comunale di Grottammare Stefano Novelli, dell’Assessore del Comune di Montalto delle Marche Daniela Speca, della Vice Sindaco Daniela Morelli Monteprandone con il consigliere Sergio Calvaresi e del consigliere della BCC Picena Luigi Silvestri. Erano inoltre presenti i consoli emeriti Amilcare Brugni e Francesco Rocca, il segretario Alfredo De Marco con gli altri dirigenti del Consolato piceno-fermano, i familiari ed alcuni rappresentanti delle aziende dei premiati, tra cui il titolare della SA.NO. srl Gianfranco Castelli. I Maestri del Lavoro premiati con l’attestato di Benemerenza della Provincia sono: Per l’anno 2020: Isabella Maria Alboini; Giulia Cittadini Bellini; Claudio Naticchioni Rino Neroni. Per l’anno 2021: Domenico De Benedictis; Domenico Gennari; Giuseppe Izzi; Laura Mariani; Celso Spera e Patrizia Viozzi. Infine per il 2022: Pietro Alesiani; Claudio Armili; Francesca Bachetti; Fabrizio Capriotti; Rosita Ciotti; Bruno Flaiani; Giuseppe Francescangeli; Paolo Fratoni; Giovanna Narcisi; Domenico Rossi e Giancarlo Veneri.

IL CONSOLE
MdL Giorgio Fiori


da Consolato Maestri del Lavoro
Ascoli Piceno - Fermo







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2022 alle 16:27 sul giornale del 17 giugno 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di lavoro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbys





logoEV
logoEV