Grottammare: Demanio, il rimessaggio natanti va autorizzato

1' di lettura 26/05/2022 - Il servizio Demanio marittimo ricorda che tutte le imbarcazioni in sosta nelle aree pubbliche di rimessaggio debbono essere autorizzate e che il “Regolamento comunale sull’utilizzazione delle aree destinate all’alaggio e rimessaggio di imbarcazioni” prevede la rimozione di quelle non provviste del permesso di sosta.

Le domande di autorizzazione vanno presentate in via telematica al SUAP on line tramite il portale www.comune.grottammare.ap.it.

Per il 2022, in via straordinaria, il termine di presentazione è stato fissato al 15 giugno. I natanti sprovvisti di permesso verranno rimossi da una ditta incaricata dal Comune.

Le aree di rimessaggio libero del comune di Grottammare sono indicate nel Piano di Spiaggia e il loro uso è regolamentato dal 2015:

- l’area di rimessaggio 1 è posizionata a sud dello stabilimento balneare “Colibrì”, il fronte mare è di 20 metri e può accogliere circa 11 imbarcazioni;

-l’area di rimessaggio 2 si trova a sud del circolo velico “Le Grotte”, il fronte mare misura 80 metri e può accogliere circa 36 imbarcazioni.

Il Regolamento è consultabile qui:

https://www.comune.grottammare.ap.it/wp-content/uploads/Regolamento-sullutilizzo-delle-aree-demaniali-destinate-allalaggio-e-rimessaggio-imbarcazioni-versione-scansionata.pdf






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2022 alle 15:54 sul giornale del 27 maggio 2022 - 109 letture

In questo articolo si parla di attualità, grottammare, Comune di Grottammare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9jL





logoEV
logoEV