SEI IN > VIVERE SAN BENEDETTO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Monteprandone: Doposcuola gratuito, riparte il servizio

2' di lettura
138

dal Comune di Monteprandone


Da lunedì 7 marzo riparte il servizio di doposcuola gratuito rivolto agli alunni frequentati gli ultimi tre anni della scuola primaria e i tre della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Monteprandone. Il servizio si terrà dal lunedì al venerdì, dalle 15:30 alle 17:30, presso la sala didattica del Centro Pacetti, in via San Giacomo n. 107 a Centobuchi.

“Giunto ormai al terzo anno di attività, malgrado le doverose sospensioni determinate dall’evolversi della pandemia, il doposcuola si conferma un servizio molto apprezzato dalle famiglie – spiega il vicesindaco con delega all’istruzione Daniela Morelli – non solo per le attività di accompagnamento degli studenti oltre l’orario scolastico, ma anche per il laboratorio di alfabetizzazione informatica e sull’uso consapevole dei social media. Uno spazio reale che permette ai ragazzi e alle ragazze di conoscere opportunità e pericoli del mondo virtuale e li aiuta a riconoscere il fenomeno deviante del cyber bullismo e contrastare l’hate speech online. Ricordo che il doposcuola è gratuito e che è possibile fare domanda per tutto l’anno scolastico, fino ad esaurimento dei posti disponibili”.

Per accedere al servizio basta compilare la domanda utilizzando esclusivamente, pena l’inammissibilità, l’apposito modulo disponibile presso:

• Ufficio Servizi Sociali, via Limbo, Monteprandone (0735.710935/41)

• Sportello Servizi Sociali, presso la delegazione comunale, via delle Magnolie, Centobuchi (0735.710825)

• Sito del comune all’indirizzo www.comune.monteprandone.ap.it sezione aree tematiche/istruzione e scuola/politiche educative.

La domanda va presentata con una sola delle seguenti modalità:

  • consegna a mano presso:

Ufficio Servizi Sociali, via Limbo, Monteprandone;

Sportello Informativo Servizi Sociali, via delle Magnolie, Centobuchi;

Protocollo del Comune, via delle Magnolie, Centobuchi ;

Ricordiamo che il servizio è gestito dalla cooperativa COOSS Marche e finanziato dal Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate per il quale il Comune di Monteprandone ha ottenuto un contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2022 alle 15:17 sul giornale del 05 marzo 2022 - 138 letture