Nursing Up, "Dopo il Covid anche il decurtamento dello stipendio"

2' di lettura 28/01/2022 - La scrivente Organizzazione Sindacale Nursing Up Ascoli Piceno/San Benedetto del Tronto (sindacato degli infermieri italiani), alla luce di quanto emerso dall’incontro tra le Delegazioni Trattanti del Comparto dell’Area Vasta 5 del giorno Giovedi venti e in particolare dalla formale iniziativa attuata nel mese corrente dalla Direzione sul dimezzato pagamento del salario accessorio riguardante le varie indennità, rimane sconcertata.

Dispiace ribadire nostro malgrado, come questa azienda non finisca mai di stupirci in senso negativo sulle tematiche di carattere contrattuale collettivo nazionale del lavoro, da più di tre anni non sono retribuite diverse indennità spettanti, come l’infrasettimanale festivo, tempo di vestizione/svestizione ordinario e riconoscimento dei buoni pasto.

L’Asur Area Vasta 5, oltre ad essere l’unica nelle Marche a non aver pagato un solo euro di premialità Covid al personale impegnato a diverso titolo nella gestione della pandemia, ha attinto in modo improprio alle risorse riservate al salario accessorio di tutti i lavoratori splafonando il fondo, per pagare le indennità di malattie infettive al personale impegnato nelle aree Covid.

Adesso però questa nuova iniziativa ci lascia del tutto basiti e ha del surreale: nel mese di Gennaio verrà pagato solamente il 50% delle già misere indennità contrattuali riservata a tutti i lavoratori (festivo, notturno, festivo notturno), mentre nel mese di Febbraio non verrà elargito nulla salvo rimpinguamento del fondo del disagio.

Si consideri che al personale dipendente del comparto sanità che lavora durante un turno notturno, spetta una ridicola indennità di 19,18 euro lordi, ora ci verranno tolte anche le briciole, è l’ennesimo insulto alla nostra professione nonostante lo spirito di abnegazione che ci ha contraddistinto in questa pandemia con carichi di lavoro raddoppiati, riduzioni organiche, contagi elevatissimi da parte del personale, turni di servizio in base alle esigenze aziendali in diverse Unità Operative e chiusure di degenze ordinare con relativi accorpamenti per la gestione dei pazienti con diverse patologie . Incredibile.

La scrivente organizzazione sindacale, si auspica come espresso oggi durante l’incontro con il nuovo direttore di Area Vasta 5 Dott. Esposito di evitare questo annunciato decurtamento dello stipendio di Gennaio che viola il CCNL e si appella pubblicamente ai politici locali, in particolar modo all’assessore regionale al bilancio Castelli, il sindaco di Ascoli Fioravanti, il sindaco di San Benedetto Spazzafumo e all’assessore alla sanità Saltamartini, affinchè non siano indifferenti alle criticità esposte e mostrino un vero impegno per risolvere al più presto questa questione inaccettabile di disparità di trattamento nei confronti dei dipendenti Asur Area Vasta 5 che dura da troppo tempo.

Un servizio sanitario che si rispetti deve garantire efficienza ai cittadini con la presenza di professionisti adeguatamente valorizzati e giustamente retribuiti e anche il Piceno lo merita.




NURSING UP


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2022 alle 09:19 sul giornale del 29 gennaio 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, NURSING UP

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHYI





logoEV
logoEV