Monteprandone: via libera al Bilancio di Previsione 2022-2024

4' di lettura 18/01/2022 - Il Consiglio comunale ha approvato il documento finanziario che, per la prima annualità, ha un valore complessivo di 29.207.000 euro. Le voci di maggior peso riguardano spese correnti per 9.290.000 euro e spese di investimento per quasi 5.570.000 euro.

Relativamente alle spese correnti si rilevano 1.792.000 euro destinati a politiche sociali e politiche per la famiglia 898.000 euro destinate all’istruzione e 229.000 euro per politiche giovanili, sport e tempo libero. Particolare attenzione è, come consueto, rivolta alla scuola, con la conferma dei 30.000 euro di fondi necessari per il sostegno delle spese ordinarie, ma anche per specifici progetti che l’Istituto comprensivo di Monteprandone vorrà realizzare.

“Approvando il bilancio di previsione prima dell’inizio del nuovo anno possiamo utilizzare da subito le potenzialità previste nel documento stesso, avviando tutte le procedure degli investimenti - spiega l’assessore al bilancio Meri Cossignani – per l’annualità in corso ci troviamo davanti ad un bilancio che non andrà ad incidere sulle tariffe dei servizi a domanda individuale. Su 9.290.000 euro di spese correnti, 2.919.000 euro vengono destinati alle politiche sociali rivolte ad anziani, famiglie, infanzia, minori, disabilità, giovani. E’ un bilancio che deve tenere ancora conto della situazione pandemica tutt’ora in corso nel nostro Paese e dei risvolti che il perdurare di questa circostanza potrebbe avere sulle casse e sulle azioni dell’Amministrazione sia in termini di entrate, per possibili contributi statali che potrebbero arrivare a favore di famiglie e/o aziende, sia in termini di maggiori uscite. Penso ad esempio ai maggiori costi di conferimento della frazione indifferenziata per chi è positivo o in quarantena, in quanto, il gestore del servizio di raccolta rifiuti effettua un servizio di raccolta puntale a casa”.

“Con la pandemia ancora in corso – afferma il sindaco Sergio Loggi – tutti i Comuni, anche Monteprandone, dovranno far fronte alle maggiori spese dovute all’aumento delle bollette energetiche e delle materie prime per le forniture di servizi e anche nei lavori pubblici in corso. Come Sindaci ci siamo attivati per chiedere al Governo ristori per gli Enti. Se tali incentivi dallo Stato centrale non dovessero arrivare, per mantenere ferme aliquote tributarie e tariffe dei servizi, saremo costretti, nostro malgrado, ad effettuare tagli su servizi e progettualità. Ipotesi che vogliamo scongiurare”.

“Per quanto riguarda la cultura e il turismo – conclude Loggi – oltre a pensare alla programmazione delle iniziative per l’anno in corso, stiamo lavorando su progettazioni ad hoc che vorremo finanziare attraverso i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), da intercettare man mano che i bandi verranno pubblicati”.

In relazione agli investimenti per l’annualità in corso sono in programma le seguenti opere pubbliche: messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione del polo scolastico di via Colle Gioioso con particolare attenzione alla scuola dell’infanzia per un importo pari a 3.200.000 euro; restauro, consolidamento statico, miglioramento funzionale Palazzo Montani edificio che ospita gli uffici comunali nel Centro storico pari a 1.800.000 euro; completamento del parcheggio nel Capoluogo con la realizzazione del primo stralcio di lavori per 380.000 euro e riqualificazione di marciapiedi in via Circonvallazione Sud per 190.000 euro.

“Per quanto riguarda le opere pubbliche – dichiarano gli assessori al patrimonio Christian Ficcadenti e alla viabilità Fernando Gabrielli – oltre ai grandi interventi presenti nel programma delle opere pubbliche, stiamo lavorando su una serie di interventi necessari che non rientrano nel piano in quanto inferiori a 100.000 euro che riguardano la manutenzione e il miglioramento di parchi pubblici, aree verdi, marciapiedi, viabilità, efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Ad esempio la Manovra Finanziaria ha destinato 150.000 euro di cui 60.000 euro per rifacimento di marciapiedi, mentre 90.000 euro verranno investiti per efficientamento energetico. Il 2022 sarà anche l’anno in cui restituiremo alla cittadinanza alcuni tra i più importanti spazi della socialità più belli e sicuri di prima – proseguono Ficcadenti e Gabrielli – sono, infatti, in dirittura d’arrivo i lavori di riqualificazione e risanamento conservativo del Parco della Conoscenza (480.000 euro); vedrà la luce l’ultimo dei quattro parchi, quello dedicato allo sport, del progetto della Aree Urbane Degradate; il Museo dei Codici di San Giacomo della Marca (300.000 euro) è quasi pronto per riaprire le sue porte. In merito alla viabilità sono state aggiudicate due gare che metteranno in sicurezza numerose vie cittadine: una riguarda il piano asfalti (circa 200.000 euro), l’altra il secondo stralcio per la sistemazione di via Spiagge (circa 125.000 euro). Da ultimo vogliamo ricordare che proseguono a grandi passi i lavori di consolidamento del Palazzo Comunale (1.700.000 euro)”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2022 alle 15:34 sul giornale del 19 gennaio 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di economia, monteprandone, Comune di Monteprandone, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFT9