Una nuova casa per le asinelle Agostina e Zambrotta

1' di lettura 14/01/2022 - L’associazione AsinoPiceno, che da anni opera sul territorio sambenedettese in attività assistita con animali, è titolare di un progetto, denominato “Take Home”, volto a favorire la socializzazione tra i giovani, l’attivismo civico, l’apprendimento non formale e l’adozione di sani stili di vita in ambiente naturale.

“Take Home” ha preso avvio in febbraio 2021 e ha coinvolto numerosi giovani che si sono incontrati nei fine settimana e, con la supervisione di operai ed educatori, hanno costruito il recinto, la staccionata e il paddock per gli asini. La realizzazione del ricovero è stata resa possibile grazie alla collaborazione dell’imprenditore Giuseppe Merlini che ha messo a disposizione il terreno e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che ha sostenuto l’iniziativa. All’attività ha partecipato anche la cooperativa Hobbit con il lavoro dei propri operai esperti in edilizia e giardinaggio.

L’iniziativa è stata un’occasione per implementare il volontariato giovanile e per creare occasioni di socializzazione in un ambiente positivo. Essa ha avuto un importante impatto sociale e ambientale sul territorio: in questo periodo storico, in cui lo stile di vita è cambiato, gli strumenti informatici e il mondo virtuale acquistano sempre più importanza, “Take Home” ha permesso ai giovani di trascorrere del tempo in campagna, scoprire le proprie abilità manuali e stringere relazioni sociali e amicali “in presenza”.

L’intervento si è concluso sabato 8 gennaio quando un piccolo gruppo di adulti e bambini hanno inaugurato l’asineria accompagnando le asinelle Agostina e Zambrotta nella loro nuova casa a ridosso del centro educativo La Contea di San Benedetto del Tronto.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2022 alle 15:40 sul giornale del 15 gennaio 2022 - 125 letture

In questo articolo si parla di attualità, Associazione AsinoPiceno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFfn





logoEV
logoEV