Invalidi civili, UILP AP: "Ingiustizia INPS". Non si ha diritto all'assegno di invalidità se c'è svolgimento attività lavorativa

1' di lettura 22/10/2021 - Dal 14 ottobre le persone con disabilità dal 74% al 99% che lavorano non hanno più diritto all'assegno mensile. L'assegno, di 287 euro, era dato finora solo a chi NON superava un reddito annuo di 4.931 euro. Ora anche chi guadagna 10 euro al mese, non lo riceverà più!

L'INPS nel messaggio n. 3495/2021 stabilisce che alla luce del consolidato orientamento della giurisprudenza di legittimità l'assegno sarà riconosciuto solo nel caso in cui risulti l’inattività lavorativa del soggetto beneficiario, a prescindere dal reddito ricavato.

La UILP chiede all’INPS di rivedere questa interpretazione restrittiva.

NON si può lasciare le persone affette da disabilità in povertà senza avvicinarle al mondo del lavoro!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2021 alle 15:41 sul giornale del 23 ottobre 2021 - 116 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpUz





logoEV
logoEV