Il vescovo Bresciani ha dato il via alla Nona camminata per San Benedetto Martire in occasione della Giornata diocesana per la custodia del creato

2' di lettura 13/10/2021 - Successo di partecipanti per la nona edizione della Camminata per San Benedetto Martire organizzata in coincidenza con la Giornata diocesana della custodia del creato nell’ambito delle festività del patrono della città.

La camminata diocesana si è ormai affermata come appuntamento di riflessione sui problemi e sulle attese della nostra Casa Comune. Al centro la salvaguardia del pianeta e il tema del lavoro che non sono disgiungibili. “Tutto è connesso, come ci ricorda Papa Francesco e non vi può essere rispetto per il creato, senza rispetto per la dignità umana, di cui noi ne siamo parte”. Ha esordito con queste parole il nostro Vescovo Carlo che accogliendo il gruppo, composto anche da una nutrita rappresentanza di associazioni e movimenti locali, presso la Chiesa di San Benedetto Martire ha dato il via al cammino finalizzato a visitare di esperienze concrete di “buone pratiche” del prendersi cura del creato e delle fragilità umane.

“Ci siamo messi in ascolto – dicono i promotori dell’iniziativa - presso la Chiesa di Sant´Antonio dell’esperienza di un giovane frate minore rispetto lo sguardo contemplativo che San Francesco aveva riguardo il creato. Di seguito alla sede del SOS Missionario, Pierluigi Addari ed alcuni soci volontari ci hanno illustrato l’attenzione e le iniziative dell’associazione riguardo i paesi in via di sviluppo che attualmente soffrono ancora di più causa cambiamenti climatici e Covid 19 ed il loro sforzo di far conoscere questa realtà alla nostra popolazione locale. Altra testimonianza di rilevanza internazionale è stata recandoci al molo nord incontrando il cappellano dei pescatori don Giuseppe Giudici con il rappresentante dei pescatori, guarda caso di nome Pietro, che ci ha parlato della loro lodevole iniziativa a “pesca di plastica”.

Poi altra sosta presso la sede ACLI dove si è sottolineato la relazione importante tra problema sociale lavorativo e ambientale. Ha preso la parola anche per il Progetto Policoro Remigio Giannetti che ci ha allietato durante il cammino con soste musicali con il suo sassofono e per la pastorale diocesana giovanile Nicole De Micheli. Altra tappa presso i Sacramentini dove gli Scout di San Giuseppe, che ci hanno accompagnato per tutto il percorso, ci hanno narrato la loro esperienza incentrata sull’ aspetto educativo del rispetto del creato dove lo scopo è quello di lasciare questo mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Infine siamo tornati alla chiesa di San Benedetto Martire, dove il parroco don Guido, che ha partecipato a tutta la camminata, ci ha ringraziato per la bellezza e ricchezza del cammino e ci ha impartito la benedizione. Sicuramente è stata una esperienza concreta di sinodalità, ascoltandoci a vicenda e di cammino concreto fatto insieme”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2021 alle 15:47 sul giornale del 14 ottobre 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di attualità, us acli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coaY





logoEV
logoEV