Grottammare: grande successo per la tappa di "Ruote nella Storia" organizzata dall'AC Ascoli Piceno-Fermo

4' di lettura 11/10/2021 - L’Antico Borgo di Grottammare ha abbracciato le eleganti vetture che hanno preso parte alla manifestazione “Ruote nella Storia 2021”, il tour di raduni nazionali dedicato ai cultori e possessori di auto d’epoca promosso dal Club ACI Storico, in sinergia con l’associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, che aggrega i Comuni all’interno della Consulta del Turismo dell’ANCI per valorizzare e sostenere il patrimonio di storia, arte e cultura dei piccoli centri italiani.

Alla manifestazione, organizzata dall’Automobile Club Ascoli Piceno–Fermo con il patrocinio dei Comuni di Grottammare, Ascoli Piceno, Offida e Fermo, hanno preso parte 35 vetture, per rispettare le misure sanitarie dettate dall’emergenza Covid-19. Lo staff organizzatore rassicura quanti questa volta siano rimasti esclusi, auspicando in futuro, il ritorno a quella normalità che consentirebbe una partecipazione più ampia. Sono stati centinaia gli appassionati, curiosi e turisti che sin dalle prime ore del mattino hanno potuto ammirare le auto d’epoca esposte nei due Centri Accredito allestiti in Piazza Arringo ad Ascoli Piceno e in Piazza del Popolo a Fermo, luoghi dove sono stati effettuati i controlli documentali (inclusa la verifica del possesso del Green Pass da parte dei partecipanti) e si sono tenute le presentazioni degli equipaggi e delle loro vetture.

Il Presidente e il Direttore dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo, Ivo Panichi e Stefano Vitellozzi, hanno dato il via alla sfilata delle auto ad Ascoli Piceno, mentre a Fermo la partenza della kermesse è stata data dal Vice Presidente, Alessandro Bargoni. Durante il percorso ad Offida c’è stato il saluto del Sindaco Luigi Massa e dell’Assessore allo Sport Cristina Capriotti. Gli equipaggi, suddivisi in due carovane, hanno vissuto una giornata all’insegna del divertimento, della cultura e dell’aggregazione, permettendo di far ammirare le proprie splendide vetture storiche, simbolizzando un tuffo in un passato dal grande significato storico e sociale. Gli equipaggi partecipanti hanno potuto percorrere a bordo dei loro mezzi suggestive strade panoramiche intracollinari, accuratamente selezionate dall’Automobile Club, per raggiungere il Vecchio Incasato di Grottammare, punto d’arrivo comune della manifestazione, dove i partecipanti, dopo il saluto di benvenuto da parte degli Organizzatori e dell’Assessore al Turismo Alessandra Biocca, hanno preso parte ad una conviviale e degustare le eccellenze gastronomiche locali e, nel pomeriggio, hanno avuto la possibilità di effettuare una visita guidata ai principali siti di interesse del Borgo. Al termine dell’evento sono stati distribuiti degli omaggi ed un attestato di partecipazione.

«Abbiamo scelto Grottammare, sia perché si trova in un punto baricentrico rispetto ai nostri capoluoghi di provincia, ma soprattutto perché è un Borgo meraviglioso che dispone di attrazioni naturalistiche e luoghi di interesse artistico e storico incredibili - ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club Ascoli Piceno–Fermo Ivo Panichi -. Noi abbiamo sempre ritenuto che il motorismo si possa coniugare perfettamente con le peculiari bellezze di cui è ricco il nostro Paese, bellezze straordinarie e grandi testimonianze del passato. Promuovere il territorio attraverso le giornate trascorse rimettendo in moto delle meravigliose automobili rappresenta la chiave del successo e dei consensi sempre crescenti che riscuote Ruote nella Storia in tutta Italia».

«Il Club ACI Storico, coerentemente con la propria missione statutaria ed istituzionale, vuole essere un punto di riferimento nuovo e concreto per le persone che condividono l’amore per l’auto d’epoca come valore d’arte, tecnologia, design, ingegno e creatività - ha sottolineato il Direttore dell’Automobile Club Ascoli Piceno–Fermo Stefano Vitellozzi - Questo obiettivo viene perseguito dal Club con grande serietà ed impegno, sia grazie ai numerosi servizi e vantaggi offerti ai propri associati, sia attraverso l’organizzazione di iniziative ludico-turistiche come queste, sia, se necessario, portando avanti battaglie per la difesa degli interessi generali dei veri appassionati, inclusa la salvaguardia del patrimonio storico automobilistico».

La tappa di Ruote nella Storia di Grottammare è stata seguita dalle telecamere di ACI Sport TV, che racconterà la giornata all’interno della trasmissione ACI Storico Magazine, in onda sul canale Sky 228 e su numerose televisioni locali distribuite sul territorio italiano.

Tra le bellissime auto che hanno preso parte all’evento da evidenziare l’Alfa Romeo 6C 1750 Sport del 1929 di Luigi Olivieri, la Fiat 1100 del 1948 di Dante Di Giannuario, la Fiat 1100 Cabriolet Lingotto del 1948 di Ferruccio Benvenuti, la Lancia Ardea 1100 del 1950 di Giovanni Fasciani, oltre ad altre MG, Porsche, Jaguar, Volkswagen, Triumph, con la presenza anche del Vice Presidente dell’Automobile Club organizzatore Mario Laureati (Alfa Romeo GTV/1972) ed i delegati ACI di San Benedetto del Tronto Loretta Stracci (Volkswagen New Beetle/1973) e di Porto San Giorgio Simone Capriotti (Fiat 1500/1964).


da Automobile Club Ascoli Piceno/Fermo







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2021 alle 15:51 sul giornale del 12 ottobre 2021 - 117 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, ascoli piceno, Automobile Club Ascoli Piceno/Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnLZ





logoEV
logoEV