San Benedetto, grande entusiasmo per la candidatura di Marco Sprecacè

3' di lettura 17/09/2021 - Tante persone hanno partecipato presso un locale di San Benedetto del Tronto, per la presentazione della candidatura di Marco Sprecacè nella lista “San Benedetto protagonista-Piunti Sindaco”, dove il candidato ha illustrato a tutti i presenti i suoi obiettivi politici.

A sostenerlo anche il sindaco Pasqualino Piunti che ha detto: “Ripartiamo da quello che abbiamo fatto. Durante i nostri cinque anni abbiamo affrontato anche l'emergenza mondiale Covid, quindi ora ci rendiamo conto che le esigenze post pandemia sono diverse da quelle invece riscontrate all’inizio del nostro mandato. Sono felice dell’impegno di Marco perché è un ragazzo che ha dimostrato di saper ottenere buoni risultati, impegnandosi nel sociale. Inoltre San Benedetto del Tronto è al terzo posto in Italia per accoglienza turistica e al primo per spiaggia attrezzata all'accoglienza di famiglie e bambini, oltre agli altri riconoscimenti già ottenuti. La nostra città si prefigge di riuscire a stringere legami con i Comuni circostanti, in particolar modo con i trentatré Comuni della provincia di Ascoli Piceno, e di essere attrattiva per la gente”.

Marco Sprecacè ha poi aggiunto: “si tratta di una scommessa vinta, quella di avere incontrato tanti elettori, dove ognuno poi si è pagato il proprio aperitivo, quindi sostenitori veri. Siamo in un periodo di emergenza sanitaria, dove le relazioni sembrano deteriorate, e questo è un grande segnale di partecipazione politica”.

Al fianco del sindaco Pasqualino Piunti e alla presenza della dott.ssa Maria Rita Bartolomei e dell’assessore uscente Emanuela Carboni, il candidato ha poi illustrato i punti programmatici: “Per la mia storia e per la mia esperienza sento di impegnarmi in particolare su queste tematiche: cultura, sociale e giovani. Queste sono le tre direttrici su cui il mio impegno sarà costante per i prossimi cinque anni qualora dovessi essere eletto, in particolar modo per un ulteriore potenziamento. Altrimenti continuerò a farlo nella nostra realtà locale, così come ho sempre fatto e come proseguirò a fare. In un periodo così difficile, è necessario investire su questi temi, perché le relazioni vanno costruite e strutturate partendo proprio dalla cura dei più fragili, dagli anziani ai più piccoli, senza tralasciare gli ultimi. Affinché tali proposte possano essere attuate, è necessario, sin da ora, costruire una nuova mentalità, una cultura che si fondi sull’inclusione e sulla cooperazione ed è per questo motivo che la cultura è una degli elementi fondamentali.


La nostra città ha tanto da offrire ed è necessario strutturare tutte le proposte che giungeranno dalle associazioni, da tutti gli enti, da quegli uomini e quelle donne che continuamente offrono il proprio personale contributo. Recentemente l’attuale amministrazione ha istituito, da poco, la Consulta Giovanile ed ora è arrivato il momento di renderla operativa fornendogli una struttura solida, con il coinvolgimento di tutte le associazioni che rappresentano il tessuto giovanile, quale cuore pulsante della nostra comunità. Sarà necessario renderla attiva e funzionante attraverso il coinvolgimento della politica: sarà quest’ultima, infatti, a coordinare ed accompagnare i giovani che proporranno delle idee e che formuleranno nuove iniziative per il miglioramento della nostra città. Dobbiamo imparare a guardare lontano: la vostra prospettiva non è l’oggi, non il presente, bensì il domani, il futuro. Dobbiamo pensare anche alle generazioni future, quindi lavorare oggi significa costruire nel presente, per avere un futuro all’altezza dei nostri desideri, dei nostri sogni e delle nostre aspirazioni”. Grande entusiasmo è stato espresso da tutti i presenti, sicuri di aver scelto di sostenere un giovane appassionato di esperienza, competenza e professionalità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2021 alle 12:24 sul giornale del 18 settembre 2021 - 334 letture

In questo articolo si parla di politica, staff, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjLb





logoEV