"Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita", anche l'Area Vasta 5 aderisce

anziano 1' di lettura 16/09/2021 - Sulla scia del “Word Patient Safety Day”(17 settembre), istituito dall’OMS nel 2019 con lo scopo di evidenziare come la sicurezza dei pazienti sia una priorità di salute globale, anche quest’anno l’Area Vasta 5 aderisce all’iniziativa coordinata dal Centro Regionale per la Gestione del Rischio Clinico.

Nello specifico, a ricordare l’importanza del contributo di ognuno per rafforzare ulteriormente la sicurezza delle cure, bene prioritario e irrinunciabile frutto dell’impegno di tutti i professionisti sanitari e del coinvolgimento di pazienti e cittadini, sarà ancora una volta il colore, l’arancione, che illuminerà simbolicamente gli ospedali di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto.

Il tema scelto dall'OMS per il 2021 è “l’assistenza materna e neonatale sicura", un’area dell’assistenza sanitaria che necessita, ancora oggi, di una particolare attenzione in termini di sicurezza alla luce del significativo impatto sullo stato di salute fisico e psichico a cui potrebbero essere esposti donne e neonati quando ricevono cure non sicure. A partire dalle ore 15:00, accedendo alla home page di Facebook dell’ASUR, i cittadini possono seguire la diretta del webinar che, attraverso il filo conduttore di alcune opere pirandelliane, avrà come obiettivo far capire che il sistema sanitario nella sua complessità declina i propri percorsi rendendoli univoci per il cittadino (in questo caso la donna), adattandoli però alle realtà locali e tenendo conto delle singole esigenze. La percezione dei servizi erogati, d’altra parte, viene sempre filtrata dal proprio vissuto, dal contesto, e alle emozioni/sensazioni del momento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2021 alle 17:25 sul giornale del 17 settembre 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, area vasta 5, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjBN





logoEV
logoEV