Situazione idrica e sospensione notturna, la Prefettura esorta i Sindaci: "Disporre limitazioni all'uso"

1' di lettura 10/09/2021 - Come noto, nei giorni scorsi la società C.I.I.P. S.p.A. ha segnalato una situazione di criticità in relazione all’approvvigionamento idrico di questa provincia, dovuta all’andamento climatico stagionale, alla riduzione delle portate di sorgente, alla crescente domanda idrica da parte dell’utenza nonché al progressivo depauperamento degli impianti di soccorso.

In particolare, la stessa Società, dopo aver comunicato l’attivazione del Livello di allarme – Codice Rosso – 3° stadio, ha preannunciato la sospensione in alcune località, a partire dal 10 settembre, dell’erogazione di acqua nelle ore notturne.

In relazione a tale situazione, il Prefetto di Ascoli Piceno, dott. Carlo De Rogatis, con apposita nota, ha richiamato l’attenzione di tutti i Sindaci della provincia sulla necessità di sensibilizzare i cittadini ad un utilizzo consapevole della risorsa idrica. Ciò anche attraverso l’emanazione di precise disposizioni per scongiurare utilizzi impropri dell’acqua, limitandoli alle sole esigenze igienico-potabili.

Il Prefetto ha chiesto alla CIIP S.p.A. di conoscere aggiornamenti settimanali sulla situazione idrica della provincia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2021 alle 17:33 sul giornale del 11 settembre 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, prefettura di ascoli piceno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ciDA





logoEV
logoEV