Grottammare: il Consiglio Comunale affronta il Bilancio 2021

7' di lettura 19/04/2021 - Le finanze dell’ente per l’anno 2021 all’attenzione del Consiglio comunale, ma per conoscere l’aggiornamento annuale del DUP 2021-2023 e le azioni presentate il mese scorso dalla Giunta comunale sarà necessario attendere fino alla fine della discussione dell’ordine del giorno, fissata a giovedì 22 aprile, in videoconferenza, a partire dalle ore 14.30, e visibile dal giorno successivo nel canale You Tube “Comune di Grottammare”.

Venti i punti in programma: i primi sei sono presentati dalla Segreteria e riguardano temi promossi dai consiglieri dei gruppi della minoranza: si tornerà a parlare del futuro della centrale Enel in Valtesino, di tecnologie per la didattica nelle scuole e anche di ittiturismo; nove punti arrivano dai settori dell’area tecnica con le novità riguardanti investimenti privati su strutture ricettive, l’occupazione di suolo pubblico e la rigenerazione energetica; in chiusura, i cinque punti proposti dagli uffici finanziari, che oltre alle previsioni di bilancio presenteranno alcuni aggiornamenti in ambito di tributi.

Mozioni e Interrogazioni.
Ad avviare i lavori dell’assise, l’interrogazione della consigliera comunale del gruppo M5Stelle Alessandra Manigrasso, che chiede di sapere quali opere o progetti sono stati realizzati negli ultimi cinque anni con finanziamenti o contributi di Fondi Europei. Sempre della consigliera 5 Stelle la mozione successiva, relativamente alla proposta di una modifica correttiva all’art. 13ter del Regolamento Edilizio Comunale, nell’idea di migliorarne l’ interpretazione. Con un’ulteriore interrogazione, infine, la consigliera Manigrasso torna sulla sottostazione Enel in via San Carlo: i quesiti vertono sulla compatibilità dei dati rilevati dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPAM) con la realtà abitativa del quartiere Valtesino, tra i più popolosi della città, sul futuro della centrale e sulla manutenzione delle vegetazione interna ed esterna alla struttura. Lavagne interattive multimediali e linea internet per le classi di tutti i plessi scolastici di Grottammare sono le richieste presentate dal consigliere Lorenzo Vesperini nell’interrogazione promossa a nome di tutti i consiglieri del gruppo “Città unica-Centrodestra unito”. Per lo stesso gruppo, il consigliere Maurizio Pasquali interroga l’Amministrazione sulla presenza della linea fognaria e sulla gestione delle acque nere nelle zone sp Cuprense e Oasi. L’ittiturismo è il tema della mozione che chiude la lista degli argomenti presentata dai consiglieri del gruppo “Città unica-Centrodestra unito”. Il testo della mozione invita all’applicazione del Regolamento regionale, approvato il mese scorso dalla Giunta marchigiana, in attuazione della legge regionale del 2019 per la promozione della multifunzionalità nel settore della pesca marittima e del turismo marittimo. In particolare, l’attenzione è mirata a favorire la creazione di attività di pescaturismo e ittiturismo con la riqualificazione delle strutture di accoglienza e l’adeguamento delle imbarcazioni.

Area tecnica.
I punti promossi dalle aree di ambito tecnico riguardano sia novità assolute, sia aggiornamenti propedeutici all’approvazione del bilancio. Della prima serie è l’introduzione di un nuovo articolo (66bis) nel Regolamento edilizio comunale, attraverso il quale viene normata la realizzazione del cappotto termico su edifici che aggettano su spazi pubblici. La modifica al REC serve ad armonizzare la necessità dell’efficientamento energetico degli edifici privati con le regole tecniche del rispetto dell’occupazione gli spazi pubblici, stabilisce su quali immobili è possibile intervenire e ne incentiva la realizzazione, sollevando i privati dai gravami tributari per l’occupazione del suolo pubblico (derivante dalla costruzione di tali opere). E’ una novità anche l’argomento del punto successivo, che va ad integrare con l’articolo 1bis le norme del Regolamento per la disciplina dell’occupazione suolo pubblico, concedendo anche alle attività artigianali la possibilità di occupare una piccola porzione di spazio pubblico antistante i locali per il posizionamento di sedie, sgabelli e panchine. Ancora una novità nel punto riguardante la rimozione dai vincoli di prezzo gravanti sugli immobili costruiti in regime di edilizia convenzionata: la proposta in approvazione è di ridurre al minimo l’indennizzo di legge da corrispondere al Comune in caso di vendita di un immobile di quel tipo, prima della scadenza della convenzione. All’ordine del giorno del Consiglio torna variante puntuale sulla modifica dei volumi e il cambio di destinazione d’uso di una sottozona in via Salvo D’Acquisto. L’iter è alla fase dell’esame delle osservazioni per l’adozione definitiva. All’approvazione di questo Consiglio, invece, la conclusione dell’iter di sportello unico (SUAP) per la realizzazione di una piscina nella Country House “Casa da Angelo”, in zona Bore Tesino. Il blocco prosegue con l’approvazione dei punti propedeutici all’approvazione del Bilancio di previsione per l’anno 2021, tra i quali il Piano delle alienazioni, la verifica della qualità e quantità delle aree e dei fabbricati da destinare alla residenza e alle attività produttive e terziarie che potranno essere ceduti e dei relativi prezzi di cessione, la destinazione della quota dei proventi dagli oneri di urbanizzazione secondaria per interventi su edifici religiosi. In approvazione, anche l’aggiornamento annuale del Catasto dei soprassuoli percorsi dal fuoco.

Area finanziaria.
Tra gli argomenti di ambito finanziario che precedono l’approvazione del bilancio, il Consiglio affronterà due novità riguardanti i tributi comunali. A decorrere dal 1° gennaio 2021, infatti, i Comuni istituiscono un Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, in sostituzione del COSAP (il Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche), dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni (art. 1, c. 816 L. 160/2019). Il nuovo canone è disciplinato dagli enti locali in modo da assicurare un gettito pari a quello conseguito dai canoni e dai tributi che sono stati sostituiti, fatta salva, in ogni caso, la possibilità di variare il gettito attraverso la modifica delle tariffe. Sempre a decorrere dal 1° gennaio 2021, i Comuni istituiscono un Canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate, in sostituzione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche. (art. 1, c. 837 L. 160/2019). Entrambi i regolamenti entreranno in vigore con efficacia retroattiva a partire dal 1° gennaio 2021. Criteri e metodi di applicazione rimarranno invariati, così come le tariffe, che sono state mantenute inalterate, salvo un lieve aumento sulla pubblicità (dove le tariffe non erano riviste dal 1994, anno di istituzione dell’imposta). All’attenzione dell’assise ancora due Regolamenti comunali: quello generale delle Entrate, dove si va ad approvare l’introduzione di un chiarimento sulla periodicità dei pagamenti rateali, e quello per l’applicazione della Tassa Rifiuti. In questo caso, tra le modifiche da licenziare c’è l’inserimento della possibilità per i privati di scegliere in autonomia la modalità di gestione del servizio. Per quanto riguarda le tariffe, infatti, eventuali aggiornamenti alle aliquote non sono al momento determinabili poiché non si è ancora concluso l’iter per la definizione dei costi della gestione del ciclo dei rifiuti (PEF), che il Decreto “Sostegni” ha rinviato al 30 settembre. L’ultimo punto in discussione riguarda l’approvazione del documento finanziario presentato nel mese di marzo dalla Giunta comunale. Le azioni previste nel bilancio 2021 misurano un valore complessivo di € 35.100.237,04. Le voci di maggior peso sono relative a spese correnti (comprensive del rimborso rata mutui ) per € 16.721.220,16 e spese di investimento per € 5.630.033,22. Tra gli investimenti figurano: i lavori per la riqualificazione dell’edificio della Fondazione Costante Maria, la messa in sicurezza idrogeologica dell’area compresa fra via Cilea e via Toscanini, gli interventi di riqualificazione e ammodernamento del Centro Sportivo Tesino Nord, la riqualificazione dell’autostazione di via Matteotti, i lavori per la realizzazione della pista ciclabile intercomunale Valtesino, l’inizio dei lavori di riqualificazione del Lungomare centro, il rafforzamento della scogliera radente a nord della foce del torrente Tesino, l’avvio della opere per la realizzazione del 3° blocco di loculi nel Civico cimitero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2021 alle 15:33 sul giornale del 20 aprile 2021 - 126 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di Cupramarittima, comune di San Bendetto del Tronto, Enrico Piergallini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYmJ