Al via pizzaioli napoletani del futuro

2' di lettura 19/01/2019 - Il 9 dicembre 2017 il 12° Comitato per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO ha inserito l'arte del pizzaiolo napoletano tra i patrimoni immateriali dell'umanità.

Per sottolineare questo importante traguardo di un'altra eccellenza della cucina italiana il Club per l'UNESCO di San Benedetto del Tronto ha promosso, con la collaborazione dell'Istituto Alberghiero F. Buscemi, un progetto di approfondimento su quest'arte. Il 14 e 15 gennaio scorsi oltre 60 studenti del 4° anno di enogastronomia coordinati dai professori De Mola, Capriotti, Chiappini, Durante e Terenzis, e guidati dal campione mondiale di pizza napoletana Marcello D'Erasmo titolare delle pizzerie Mamma Rosa, si sono cimentati nella preparazione di una pizza napoletana secondo il disciplinare depositato presso l'UNESCO. I migliori due studenti, promettenti pizzaioli napoletani, parteciperanno ad uno stage di 204 ore presso la pizzeria Mamma Rosa dal 30 maggio al 30 giugno prossimi.

“L'arte della pizza napoletana nasce dal cuore. Richiede passione e sacrificio ed è fondamentalmente un lavoro di squadra” sottolinea Marcello D'Erasmo. “Da quando l'arte della pizzaiolo napoletano è entrata a far parte dei patrimoni immateriali essere pizzaiolo napoletano assume l'ulteriore significato di testimone di una eccellenza mondiale” prosegue Laura Cennini presidente del locale Club per l'UNESCO. La ricerca di prodotti di alta qualità, la verifica delle filiere, l'attenzione nella manipolazione di un prodotto “vivo” fa del pizzaiolo napoletano il nuovo interprete di una antica professione con uno sguardo rivolto al futuro ed alla sostenibilità economica ed ambientale. Il progetto di potenziamento didattico su quest'arte bianca condurrà gli studenti ad ulteriori incontri con specialisti in ricerca e sviluppo di sementi, storici dell'agricoltura, esperti in neutracetica, nutrizionisti ed un rappresentante dei NAS. Un percorso a tutto tondo che sollecita i ragazzi ad affacciarsi al mondo del lavoro con sempre maggiore competenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2019 alle 08:53 sul giornale del 21 gennaio 2019 - 225 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3qG





logoEV