Sport: Samb, rossoblu battuti al Riviera dall'Albinoleffe per 0-1. Seconda sconfitta consecutiva per gli uomini di Capuano

7' di lettura 29/04/2018 - Brutta gara dei rivieraschi che non riescono a recuperare la rete iniziale di Giorgione. Alcune palle goal non sfruttate dal bomber Di Massimo. Rossoblu sempre secondi ma a pari punti con Reggiana e Sudtirol

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Perina; Conson ©, Miceli, Patti (46’ Valente); Rapisarda, Candellori (57’ Esposito), Gelonese, Tomi, Bellomo; Di Massimo (82’ Tirabassi), Stanco. A disp. Aridità, Mattia, Di Pasquale, Demofonti, Haxhiu All. Giuseppe Padovano

ALBINOLEFFE (3-5-2): Coser; Zaffagnini, Gavazzi ©, Solerio; Gusu (81’ Montella), Sbaffo, Nichetti (71’ Coppola), Giorgione, Gelli (71’ Pellicanò); Kouko (81 Mondonico), Colombi (57’ Gonzi). A disp.: Chiriac, Scrosta, Ravasio, Badan, Bonfiglio. All.: Massimiliano Alvini

ARBITRO : Giovanni Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Leonardo De Palma di Foggia e Pierluigi De Chirico di Barletta

MARCATORI : 10’ Giorgione (A.)

AMMONITI : 29’ Di Massimo (S.), 33’ Colombi (A.), 48 Coser (A.), 81’ Tomi (S.), 82’ Montella (A.),

ANGOLI : 8 a 1.

RECUPERO : 0’ 1° T. – 4’ 2° T.

NOTE : Pomeriggio estivo, terreno di gioco in buone condizioni, temperatura 24°C circa. Spettatori quantificabili in circa 2.500 unità, abbonati 2036. Presenti in curva sud circa 50 tifosi seriani.

San Benedetto del Tronto – L’imperativo dei rossoblu in questa gara è vincere, Albinoleffe permettendo.

Dopo una settimana di polemiche seguite alla battuta d’arresto di Pordenone ora sarà il campo a parlare e ci dirà se i rossoblu hanno metabolizzato o meno quella sconfitta.

I ragazzi di mister Capuano, quest’oggi in tribuna per squalifica, se vogliono rimanere secondi in graduatoria devono battere i seriani che venderanno cara la pelle, visto che sono in zona play off ed intendono rimanerci.

Contro i lombardi il tecnico Capuano, che si accomoda in tribuna perché squalificato, conferma il 3-5-2 di Pordenone e i dieci undicesimi dello stesso confronto, l’unica novità è Miceli che riprende il suo posto al centro della difesa con Mattia che si accomoda in panchina, Esposito smaltito l’infortunio alla schiena torna in panchina.

In casa seriana il tecnico Alvini deve fare a meno dello squalificato Di Ceglie, sostituito dall’ex Ascoli Sbaffo e del lungo degente Agnello.

PRIMO TEMPO

Ore 14:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dall’Albinoleffe che indossa un completo verde fluorescente, mentre la Samb la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu, i rivieraschi attaccano da destra verso sinistra in questo primo tempo rispetto alla tribuna centrale.

Al pronti via, la Samb si catapulta subito dalle parti di Coser facendo capire le proprie intenzioni. Spettacolo in curva nord con i tifosi rossoblu che incitano i propri beniamini a suon di canti, inni e sventolio di bandiere.

10’: Albinoleffe inaspettatamente in vantaggio con Giorgione che in contropiede, dopo aver percorso mezzo campo indisturbato, si accentra elude l’intervento di tutta la difesa rossoblu, rimasta colpevolmente ferma, si presenta solo davanti a Perina e lo trafigge inesorabilmente per il vantaggio dei seriani. Dunque Samb 0 – Albinoleffe 1.

Subita la rete la Samb si porta subito in avanti attaccando a pieno organico alla ricerca del pari, Albinoleffe che agisce di rimessa. Gara che sale di intensità.

21’: Un assist di Stanco, a seguire, per Bellomo al limite dell’area, mette il numero nove rossoblu in condizioni di battere a rete, ma la sfera si perde alta sopra la traversa.

27’: una punizione di Giorgione dal limite dell’area sfiora il palo di destra di Perina.

28’: un cross dalla sinistra di Bellomo mette Stanco in condizioni di battere a rete, il suo colpo di testa però viene parato senza problemi da Coser.

29’: ammonito Di Massimo.

32’: un tiro dal limite dell’area dell’onnipresente Giorgione viene parato senza difficoltà da Perina.

33’: ammonito Colombi.

37’: Bellomo, onnipresente su ogni azione offensiva rossoblu, dopo un assolo va al tiro, la sfera sorvola la traversa.

Mentre siamo giunti al minuto 38 la gara è scesa leggermente di intensità, la Samb attacca ma con meno foga, i seriani si difendono senza grossi problemi.

42’: un cross dalla destra di Rapisarda per la testa di Stanco viene intercettato da Gavazzi che spedisce la sfera in angolo. Sul susseguente angolo battuto da Bellomo, svetta di testa Miceli, ma la sfera sorvola la traversa.

43’: un altro angolo battuto da Tomi per Bellomo appostato al limite dell’area, non sortisce gli effetti sperati, il tiro al volo del numero nove rossoblu (Bellomo), termina abbondantemente alto sopra la traversa.

Senza nessun recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con i rossoblu che vanno al riposo sul risultato di 0-1 in favore dell’Albinoleffe. I seriani, passati inaspettatamente in vantaggio dopo appena dieci minuti grazie ad una dormita generale della difesa rossoblu, hanno vissuto di rendita su quel goal e agito di rimessa, mentre i rossoblu non hanno quasi mai impensierito il portiere ospite Coser nonostante abbiano sviluppato un’enorme mole di gioco.

SECONDO TEMPO

Si riparte per la ripresa con un cambio effettuato dal tecnico Padovano e cioè ……

46’: esce Patti per posto a Valente.

Con l’ingresso di Valente i rossoblu passano dal 3-5-2 al 4-2-3-1.

In questo secondo tempo i rossoblu attaccano da sinistra verso destra.

Rivieraschi subito in avanti alla ricerca del pareggio e lombardi che agiscono di rimessa.

47’: Bellomo fugge in contropiede lungo l’out mancino, serve un pallone invitante a Di Massimo, questi appena entrato in area lascia partire un tiro potente ma impreciso tant’è la sfera sfiora il palo alla sinistra di Coiser.

48’: ammonito Coser.

53’. un cross al bacio di Valente in area, viene intercettato da Di Massimo da posizione privilegiata, il suo colpo di testa però da distanza ravvicinata termina di poco alto sopra la traversa. Rossoblu vicini al pari.

57’: esce Colombi per posto a Gonzi.

57’: esce Candellori per posto ad Esposito.

Con l’ingresso di Esposito i rossoblu passano dal 4-2-3-1 al 3-4-3, dunque Samb decisamente a trazione anteriore.

Siamo giunti al minuto 65 con i rossoblu che non riescono ad essere incisivi negli ultimi sedici metri nonostante le tre punte.

65’: un cross dalla sinistra di Valente viene smanacciato in angolo da Coser.

71’: esce Nichetti per posto a Coppola.

71’: esce Gelli per posto a Pellicanò.

74’: un cross dalla sinistra del solito Valente viene intercettato da Di Massimo, ma la sua girata si perde sul fondo.

76’: Rapisarda serve in area Di Massimo, l’attaccante rossoblu anziché tirare di prima intenzione cerca il tunnel su Zaffagnini e si allunga la sfera con l’azione che sfuma.

Dopo 34 minuti della ripresa rossoblu incapaci di creare grattacapi a Coser, con il trascorrere dei minuti e il caldo anomalo in questo periodo che si fa sentire sulle gambe dei giocatori rivieraschi.

81’: ammonito Tomi

81’: esce Kouko in luogo di Mondonico

81’: esce Gusu in luogo di Montella.

82’: ammonito Montella appena entrato.

82’: esce Di Massimo in luogo di Tirabassi.

85’: un angolo battuto da Esposito attraversa tutta l’area di rigore e viene deviato sulla linea di porta da Sbaffo in angolo.

86’: dopo una sgroppata di oltre trenta metri Montella entra in area e tira, para a terra Perina.

87’: Rapisarda va al tiro, grande risposta di Calore che devia la sfera in angolo.

Dopo quattro minuti di recupero termina la gara sul risultato di 0-1 in favore dell’Albinoleffe. I rivieraschi hanno cercato in tutti i modi di arrivare al pareggio dopo la rete iniziale subita ma non sono riusciti a creare seri pericoli alla porta difesa da Coser. Solo qualche mischia in area e un po’ di precipitazione degli avanti rivieraschi hanno consentito ai seriani di tornare da San Benedetto con i tre punti. Con questa sconfitta, la seconda consecutiva, i rossoblu rimangono secondi in classifica a pari punti con Sudtirol e Reggiana, anche se per differenza reti sono terzi.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2018 alle 16:59 sul giornale del 30 aprile 2018 - 367 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aT4O