Sport: Samb, sonora sconfitta dei rossoblu che rimediano al Bottecchia un pesante 4-0 dal Pordenone

3' di lettura 22/04/2018 - Le molteplici defezioni non giustificano una debacle del genere contro una squadra alla propria portata. La più brutta gara dei rossoblu in questo campionato. Le reti segnate da Zammarini, ben tre di cui una nel primo tempo e Magnaghi

I Rossoblu sono usciti con le ossa rotte dal Bottecchia di Pordenone, sconfitti con un sonoro 4-0 e con un finale di gara arroventato con parecchi ammoniti e due espulsi e cioè Ceka e il tecnico Capuano.

Nessuno si aspettava una debacle del genere alla vigilia dell’incontro nonostante i rivieraschi avessero parecchie defezioni, in considerazione del fatto che i ramarri venivano da un periodo di forma non certo dei migliori.

I rossoblu si presentavano al Bottecchia rimaneggiati e con due novità di formazione, tra l’altro obbligate rispetto alla gara vinta contro il Teramo, pur utilizzando lo stesso modulo e cioè il 3-4-1-2, nello specifico Conson sostituiva nei tre di difesa l’infortunato Patti, Candellori nei quattro di centrocampo l’infortunato Marchi, per stare vicini alla squadra sono andati lo stesso in panchina sia Marchi che Miceli, indisponibili anche Bacinovic, Esposito, Bove e Pegorin.

Stesso discorso nei ramarri e cioè rispetto alla gara pareggiata a Vicenza due erano le novità, Parodi prendeva il posto di Bassoli in difesa mentre Magnaghi quello di Bombagi in avanti.

Nel primo tempo, prima del vantaggio dei ramarri, i rossoblu non avevano demeritato anche se non avevano mai impensierito il portiere locale Perilli.

Al 33’ Rapisarda aveva tentato la conclusione a rete nonostante fosse libero Di Massimo, un minuto più tardi ci aveva provato Bellomo che, dopo aver visto Perilli fuori dai pali, aveva tentato un pallonetto uscito sopra la traversa.

Dopo lo scampato pericolo i friulani iniziavano a macinar gioco e dopo averlo sfiorato la segnatura con Berrettoni, al minuto 44 passavano in vantaggio con Zammarini che raccoglieva un cross al bacio dello stesso Berrettoni, l’attaccante friulano ben appostato sul secondo palo non aveva difficoltà a battere Perina.

Nella ripresa i rossoblu si gettavano subito dalle parti di Perilli ma non riuscivano ad essere pericolosi nonostante gli innesti di Miracoli e Valente, anzi era il Pordenone a raddoppiare con Magnaghi al minuto 56 che raccoglieva un cross perfetto dell’imprendibile Berrettoni.

Subito il raddoppio i rossoblu non avevano più la forza di attaccare e andavano nel pallone mentre il Pordenone faceva il bello e il cattivo tempo dalle parti di Perina tant’è che trovavano il terzo e il quarto goal con Zammarini rispettivamente al minuto 74 e 79.

Mentre all'espulsione del tecncio Capuano avvenuta ad inizio di ripresa, faceva seguito quella del difensore Ceka sul finire di gara che era entrato da pochi minuti.

Con questa sconfitta i rossoblu rimangono ancora secondi alle spalle del Padova in attesa che lunedi giochi la Reggiana contro l’Albinoleffe.

Questo il tabellino della gara Pordenone – Sambenedettese:

PORDENONE (4-3-2-1): Perilli; Formiconi, Stefani ©, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai (82’ Caccetta), Zammarini; Berrettoni (76’ Cicerelli), Nocciolini; Magnaghi (73’ Bombagi). A disp.: Mazzini, Visentin, Peressutti, Ciurria, Silvestro, Nunzella, Bassoli. All. Fabio Rossitto.

SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Perina; Mattia, Conson ©, Patti; Rapisarda, Candellori, Gelonese (72’ Ceka), Tomi; Bellomo (60’ Valente); Di Massimo, Stanco (60’ Miracoli). A disp. Aridità, Miceli, Di Pasquale, Demofonti, Tirabassi, Marchi. All. Ezio Capuano

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Assistenti: Michieli/Sartori)

MARCATORI: 40’, 74’, 79’ Zammarini (P.), 56’ Magnaghi (P.)

AMMONITI: 36’ Parodi (P.), 57’ Marchi (S.) (in panchina), 59’ Bellomo (S.), 79’ Miracoli (S.),

ESPULSI: 57’ Capuano (S.), 93’ Ceka (S.)

ANGOLI: 6 – 4

NOTE: Giornata soleggiata, quasi estiva, temperatura di 24° circa, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 1500 circa, di cui circa 80 provenienti da San Benedetto. Samb in completo grigio, Pordenone casacca nerazzurra a strisce verticali. Minuti recuperati: 1° T. 0’ – 2° T. 4’.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2018 alle 19:01 sul giornale del 23 aprile 2018 - 398 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTRs





logoEV
logoEV