18° Campionato nazionale di Tennistavolo del CSI: TT Senigallia la migliore squadra, due finalisti sono di Massignano

2' di lettura 16/04/2018 - Nella splendida cornice della Valcamonica (Boario Terme), sito UNESCO per le incisioni rupestri preistoriche, si è svolto dal 12 al 15 aprile 2018 il 18° Campionato nazionale di Tennistavolo organizzato dal CSI (Centro Sportivo Italiano) a cui hanno preso parte molte società sportive provenienti da dieci regioni italiane: in totale 366 pongisti di diverse età e categorie.

Per la squadra TT Regina Pacis di Massignano, che si è aggregata per la trasferta al gruppo marchigiano di Senigallia, sono riusciti a qualificarsi alle fasi finali nazionali due atleti: Curi Pietro e Verdecchia Luigi che hanno sfidato i rivali in gare individuali e di doppio ottenendo ottimi risultati. Nelle gare di doppio addirittura sono arrivati a sfiorare i quarti di finale perdendo una combattutissima gara al quinto set ai vantaggi.

Prima dell’inizio della cerimonia di apertura, con la consueta sfilata delle delegazioni regionali partecipanti, si è dato il via al caratteristico rumore ordinato del ping pong delle gare individuali del campionato nazionale CSI al Palavibi di Piamborno (BS) adeguatamente attrezzato, con 22 tavoli da gioco. Impegno e concentrazione al massimo sui tavoli. La regione Marche è stata ben rappresentata oltre che da TT Regina Pacis da altre associazioni sportive come: TT Senigallia (AN), TT Sorci Verdi di Pesaro e TT Clementina di Jesi (AN).

TT Senigallia è la compagine che in generale che si è aggiudicata più premi ed è stata premiata come migliore società del torneo, gli altri premi sono arrivati da Pierpaoli N. primo classificato per gli Allievi e vincitore del doppio insieme a Gorini A. che si è classificato anche secondo nella categoria Seniores; Fiorentini L. e Melucci M. hanno conquistato il terzo posto nel doppio eccellenza.

I Sorci Verdi per la sezione femminile con Cantaro Santy ha ottenuto il secondo posto per le veterane A per un soffio non si è aggiudicata il gradino più alto del podio. Al termine delle gare finali è stata celebrata la S. Messa dal consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Don Alessio Albertini, che ha voluto ricordare che nello sport non bisogna vincere a tutti i costi ma l’importante è confrontarsi e instaurare un vero rapporto di amicizia tra i contendenti riscoprendo in tal modo i veri valori dello sport. Ringraziamenti, premiazioni e foto agli atleti vincitori e appuntamento al prossimo campionato nazionale di tennis tavolo.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2018 alle 23:25 sul giornale del 17 aprile 2018 - 584 letture

In questo articolo si parla di attualità, Luigi Verdecchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTFj





logoEV