Summer school sulla blue economy all'Università di Camerino: primo evento a San Benedetto

Unicam 2' di lettura 19/07/2017 - L’Università di Camerino organizza una innovativa summer school sulle attualissime tematiche della blue economy focalizzando l’attenzione su quella zona particolarmente sensibile e cruciale che è la fascia costiera, da qui il nome “Coastal Blue Economy”.

La Summer School si articolerà in una serie di settimane tematiche ciascuna dedicata ad una determinata problematica inerente la gestione delle risorse ittiche e dell’ambiente marino in abito costiero.

Il primo evento, dal titolo “Integrated Sustainability of Coastal Productions: Coastal Blue Economy”, si terrà presso la sede di San Benedetto del Tronto dal 19 al 22 settembre 2017 e avrà come focus l’integrazione delle sostenibilità delle varie produzioni al fine di ottenere una complessiva “sostenibilità produttiva di area costiera”. La summer school, diretta dal prof. Alberto Felici, vanta il patrocinio dell’UNRIC Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per le iniziative a sostegno dell’obiettivo “Life Below Water” dell’ONU per lo sviluppo sostenibile del pianeta, ed annovera nel corpo docente professori non solo dell’Università di Camerino ma anche di altri atenei e centri di ricerca oltre che qualificati esperti del settore. Il corso focalizzerà la sua attenzione sulle azioni innovative da mettere in campo a supporto della sostenibilità delle attività costiere di pesca ed acquacoltura e delle modalità con cui esse possono reciprocamente integrarsi quando coesistono nella area costiera al fine di garantire una sostenibilità complessiva delle varie produzioni. Verranno inoltre trattati anche altri aspetti inerenti la sostenibilità delle produzioni quali ad esempio i programmi comunitari e le procedure di certificazione: il corso fornirà infatti conoscenze scientifiche nell’ambito delle politiche comunitarie rivolte alla sostenibilità e responsabilità delle attività di pesca ed acquacoltura.

“L’obiettivo che ci prefiggiamo – ha dichiarato il prof. Felici – è quello di far acquisire al corsista competenze innovative nella gestione sostenibile ed integrata delle attività di pesca ed allevamento nelle aree costiere attraverso l’analisi delle criticità presenti, l’esame di casi studio virtuosi e/o soluzioni innovative e l’individuazione delle reali prospettive di sviluppo sostenibile complessivo delle produzioni primarie costiere. Le competenze acquisite potranno essere utilizzate anche nelle progettualità relative agli strumenti finanziari comunitari incentrati sullo sviluppo sostenibile del settore ittico nella fascia costiera; per progettare, occorre conoscere anche gli strumenti che abbiamo a disposizione ed il punto ottimale di arrivo”.

Le iscrizioni scadranno il prossimo 25 agosto. Tutte le informazioni sulle modalità di iscrizioni, sui costi, sulla didattica, sono disponibili all’indirizzo https://www.unicam.it/laureato/master-e-corsi-post-laurea/corsi-di-aggiornamento-professionale






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2017 alle 18:50 sul giornale del 20 luglio 2017 - 563 letture

In questo articolo si parla di economia, camerino, Unicam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLoE





logoEV
logoEV