Difesa della costa: mancano i progetti del comune e la Regione ritira i 70 mila euro destinati a San Benedetto del Tronto

2' di lettura 27/04/2017 - Urbinati: “Sconcertante la condotta dell'amministrazione locale, recidiva in materia. Farò il possibile affinché questi soldi vengano recuperati, ma l'incapacità e l'inefficienza del governo della città sono inaccettabili”.

«Inaccettabile e sconsiderata la condotta dell'amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto che, per la seconda volta nell'arco di di un anno, manda in fumo risorse pubbliche preziose per la manutenzione della costa». È il duro commento del vice capogruppo Pd in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, sulla vicenda Sentina.

A causa di continui ritardi sulla progettazione, il Comune di San Benedetto del Tronto ha perso 70 mila euro che erano stati stanziati dalla Regione Marche nel 2014 come contributo straordinario da destinare agli interventi di difesa e manutenzione della costa, compreso ad esempio il ripascimento della spiaggia della Riviera Sentina e l'acquisto di materiale per arginare l'erosione dell'arenile. Ma in tre anni il Comune non ha mai presentato agli uffici regionali alcun progetto per accedere al contributo che è rimasto nelle casse della Regione, che ora non può più erogarlo all'ente locale. «Un vero schiaffo al territorio – riprende Urbinati –, soprattutto in un momento in cui sono sempre più esigue le risorse pubbliche ed i trasferimenti alle amministrazioni locali. Uno schiaffo che brucia ancora di più perché dato da coloro che dovrebbero essere in prima linea per salvaguardare la realtà locale, il suo ambiente, la sua economia basata anche sul turismo balneare».

Pur indignato dal comportamento dell'amministrazione, il consigliere Urbinati comunica di essersi interessato già questa mattina (27 aprile) negli uffici regionali competenti per cercare di rimediare al danno. «Faremo il possibile – sottolinea – per recuperare il finanziamento, ma è sconcertante vedere come l'incapacità e l'inefficienza di governo della città oltre a mandare in fumo risorse importanti provochino conseguenze tanto pesanti per il futuro di San Benedetto.

Quanto accaduto – aggiunge ancora il consigliere – è ancora più grave perché non è la prima volta che succede. Il Comune è recidivo a simili condotte. Già a febbraio scorso sono andati perduti altri 102 mila euro, sempre messi a disposizione dalla Regione per la difesa della costa. Anche in quel caso il Comune di San Benedetto è stato l'unico






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2017 alle 17:30 sul giornale del 28 aprile 2017 - 720 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pd san benedetto del tronto, Fabio Urbinati San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aIPB





logoEV
logoEV