Sport: tennis tavolo, promozione per la TT Regina Pacis

2' di lettura 26/04/2017 - Per Regina Pacis Massignano dopo un campionato di tennis tavolo da incorniciare sotto l’aspetto sportivo, sabato 23 aprile 2017, dagli spareggi al centro Olimpico del Tennis Tavolo di Senigallia (AN), è arrivata l’agognata promozione nella serie superiore, ossia la D1.

Una giornata davvero massacrante sia dal lato atletico che mentale (dalle ore 15,00 alle ore 22,30), durante la quale gli atleti della TT Regina Pacis hanno dovuto affrontare i diretti competitori: i Sorci Verdi di Pesaro, TT Senigallia E e Cus Camerino, vincendo tutti gli incontri, che corrispondevano a 3 turni di campionato.

Prima di cominciare le gare è stato osservato un minuto di raccoglimento in ricordo del campione di ciclismo, Michele Scarponi deceduto a causa di un incidente stradale in mattinata. I risultati delle sfide sono stati: Sorci Verdi – TT Regina Pacis 1-5; TT Senigallia E – TT Regina Pacis 2-5; TT Regina Pacis – Cus Camerino 5-3. L’atleta determinante e decisivo ai fini dell’esito finale per la squadra Regina Pacis è stato Leopardi Patrizio che ha stracciato tutti gli avversari vincendo tutte le gare a sua disposizione, otto su otto, mentre Curi e Verdecchia hanno realizzato i punti che mancavano per ottenere la vittoria finale. Il clima della giornata è stato incandescente e teso vista la posta in palio.

Numerose le proteste nei confronti dell’arbitro federale Fitet, che ha privato un pongista di una squadra di giocare con una racchetta col puntino totalmente irregolare. Al termine il clima si è tranquillizzato e gli incontri sono terminati nel modo migliore ma sempre con qualche focolaio di tensione.

Ora la formazione TT Regina Pacis si goderà questo momento di soddisfazione e poi si ricomincerà a pensare come approntare la squadra per il prossimo anno che ovviamente dovrà essere competitiva e combattiva perché il livello tecnico della D1 è assai superiore a quello della serie D2.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2017 alle 14:55 sul giornale del 27 aprile 2017 - 499 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Luigi Verdecchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aIMW