Sport: Samb, esordio al Riviera per mister Sanderra, obbligato a vincere contro il Gubbio

3' di lettura 28/01/2017 - La vittoria in casa rossoblu manca da oltre due mesi, per cui i rivieraschi devono tornare al successo per evitare mugugni della piazza, ma soprattutto per tornare a risalire in classifica. Gubbio squadra ostica lontano dalle mura amiche

Quella di domani 29 gennaio contro il Gubbio, gara valida per la quarta giornata di ritorno di Lega Pro girone B, sarà una gara importante per i rossoblu, in primis perché ci sarà l’esordio di mister Sanderra al Riviera, in secondo luogo perché i rossoblu, che non vincono una gara da oltre due mesi, devono tornare assolutamente al successo, altrimenti scivolerebbero ancora in classifica e la piazza inizierebbe davvero a mugugnare, visti anche gli acquisti fin qui effettuati dalla società in sede di calciomercato.

Dopo l’opaco pari di Mantova, i rossoblu devono dimostrare di aver recepito i nuovi schemi di mister Sanderra e tornare al successo con una gara convincente che ridarebbe morale e fiducia oltre che agli stessi giocatori, anche a tutto l’ambiente rivierasco.

Con una vittoria i rossoblu aggancerebbero in classifica a quota 35 proprio gli umbri.

Dovranno però fare i conti con un Gubbio in salute che gioca meglio in trasferta che in casa, vedi la vittoria dei rossoblu all’andata a domicilio degli eugubini, e che quindi sarà un brutto cliente, visti anche i precedenti con mister Magi, che è sempre stato un cliente ostico con tutte le squadre che ha allenato e che sono scese al Riviera.

Gli umbri fin qui hanno ottenuto 11 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte, ma come si diceva in precedenza, danno il meglio di se stessi in trasferta, dove nelle ripartenze hanno la loro arma migliore.

Dovranno dunque stare attenti i rossoblu a non prestare il fianco ai loro micidiali contropiede, se vorranno tornare al successo.

Per quanto riguarda la formazione ed anche il modulo che mister Sanderra intende applicare contro gli eugubini, vista l’assenza per squalifica di Lulli, a centrocampo dovrebbe giocare sin dal primo minuto Vallocchia, mentre per il resto potrebbero essere gli stessi che hanno giocato a Mantova, visto che Sorrentino non è al meglio per problemi fisici.

Potrebbe essere il consueto 4-3-3 con i seguenti interpreti, anche se Di Massimo, a nostro avviso, potrebbe sostituire Tortolano a sinistra.

Dunque Aridità tra i pali, linea difensiva a quattro composta da Rapisarda, Mori, Radi e Grillo, il centrocampo sarà formato da Damonte, schermo davanti alla difesa, con Sabatino e Vallocchia i centrali di centrocampo, mentre il tridente offensivo leggero dovrebbe essere formato da Mancuso a destra, Tortolano (Di Massimo) a sinistra che faranno da spalle al terminale offensivo che risponde al nome di Agodirin, confermato dopo il buon esordio di Mantova.

Sono previsti un centinaio di tifosi umbri al seguito della squadra. L’arbitro dell’incontro sarà il signor Luca Zufferli di Udine. Il fischio d’inizio è fissato per le H.14:30.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2017 alle 11:35 sul giornale del 30 gennaio 2017 - 809 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aFSR