Monsampolo del Tronto: il peperoncino fa bene alla salute I risultati dello studio del Crea

1' di lettura 24/01/2017 - Il peperoncino fa bene alla salute. Anche il Crea di Monsampolo del Tronto, l’Unità di ricerca orticoltura, che ha studiato il peperoncino italiano, ha confermato gli eccellenti risultati forniti dalla pianta.

Il peperoncino fa bene, salvo abusi, alla salute e alla linea. Infatti, è ricco in provitamina A e vitamina C ed ha proprietà antisettiche, digestive e vasodilatatorie.

Inoltre, secondo studi recenti, contribuisce a ridurre il senso di fame. Il Crea Trasformazioni Agroalimentari, ente italiano di ricerca sull'agroalimentare, ha studiato su 14 genotipi coltivati in tre siti Montanaso Lombardo, Battipaglia e appunto Monsampolo l'effetto del genotipo, dell'ambiente e del trattamento per la conservazione sul contenuto di composti importanti dal punto di vista nutrizionale e sensoriale I diversi genotipi non hanno generalmente risposto in maniera uniforme nei diversi ambienti, evidenziando, per questi caratteri, una significativa interazione con l'ambiente di coltivazione.

Per il massimo della piccantezza occorre cercare la sigaretta calabrese ha sempre evidenziato i valori massimi di capsaicinoidi, responsabili sia della piccantezza (52000-85000 gradi Scoville nel prodotto fresco liofilizzato e 38000-86000 in quello essiccato) sia di molte delle proprietà benefiche del peperoncino.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2017 alle 23:06 sul giornale del 25 gennaio 2017 - 917 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, articolo, Roberto Guidotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aFLG





logoEV
logoEV