Visso: un lavoratore cuprense rimane incastrato con il braccio sotto una trave di cemento armato

1' di lettura 23/09/2016 - Un brutto incidente sul lavoro è accaduto giovedì 22 settembre in un cantiere edile del piccolo comune del maceratese.

L'uomo, di 62 anni, è di Cupra Marittima e stava lavorando con i suoi colleghi quando per dei motivi ancora non chiari, è rimasto sotto dei pesanti travi di cemento armato con il braccio, probabilmente una caduta, una svista o altro, lo ha bloccato per diversi lunghi attimi provocando delle lesioni articolari e varie escoriazioni.

Dopo l'incidente è stato immediatamente soccorso e liberato, seppure a fatica, dai colleghi e il personale del 118, giusto sul cantiere, ha provveduto a liberarlo e alle prime medicazioni.

Ora si trova in prognosi riservata all' ospedale Torrette di Ancona e non dovrebbe correre pericolo di vita.

Un altro esempio, questo, di infortuni sul lavoro che come tanti altri devono essere motivo di approfondimento sulle motivazioni che li generano e sulle condizioni di sicurezza scarse, che molto spesso li generano.






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2016 alle 11:01 sul giornale del 24 settembre 2016 - 650 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBvY





logoEV
logoEV