Massignano: iniziata la messa in sicurezza del torrente Menocchia

1' di lettura 10/03/2016 - L' intervento riguarda il territorio di Villa Santi di Massignano. L’obiettivo che ci si pone con queste opere è quello della sistemazione di alcune parti danneggiate dalle piene della primavera scorsa, che presentano particolari criticità, per evitare esondazioni ed erosione degli argini.

La provincia di Ascoli Piceno settore SERVIZIO PATRIMONIO - GENIO CIVILE - PROTEZIONE CIVILE, responsabile delle opere idrauliche, ha previsto lavori di "Sistemazione idraulica con interventi di riqualificazione e mitigazione del rischio e della pericolosità idraulica del territorio dei comuni di Montefiore dell'Aso e Massignano" per un importo di circa 100.000 € affidati alla ditta Beani Costruzioni di Comunanza.

I lavori nel territorio di Massignano consistono nel rinforzo degli argini con cestoni in pietra all’ingresso del ponte di ferro (parte destra con muro alto 2 per la lunghezza di 60 metri) e più a ovest al confine con il terreno di proprietà di Caporossi Massimo (lato sinistro). Inoltre verrà liberato il Torrente dalla vegetazione e riportato lo scorrimento delle acque nel centro dell’alveo in modo da rendere il corso più scorrevole.

Un plauso all’Amministrazione Comunale guidata da Massimo Romani che si è dimostrata sensibile alle problematiche del Torrente, sollevate dagli abitanti della zona di Villa Santi, che attraverso seminari e incontri ha sollecitato la provincia ad intervenire quanto prima.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2016 alle 14:03 sul giornale del 11 marzo 2016 - 1137 letture

In questo articolo si parla di attualità, Luigi Verdecchia, lavori Menocchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auGs