Si è costituita la sezione provinciale dell'Usb Pensionati, inviata una diffida all'Inps per pagamento arretrati

1' di lettura 30/11/2015 - Si è costituita venerdi scorso 27 novembre ad Ascoli, al termine di una folta e partecipata assemblea di iscritti e delegati, la sezione provinciale dell'Usb Pensionati. Coordinatore dell'organismo è stato nominato Giorgio Corsini.

La prima azione svolta dall'Usb Pensionati, sarà quella di inviare all'Inps provinciale una lettera di diffida affinchè adempia a quanto stabilito dalla sentenza della Corte costituzionale n.70 del 2015. La Consulta ha dichiarato l'illeggittimità costituzionale di alcune parti della legge "Fornero" del 2011, in relazione al blocco della rivalutazione delle pensioni. "Noi chiediamo che vengano quindi versati per intero gli arretrati maturati dal 2012 al 2015 - dice Corsini - in particolare per gli emolumenti superiori a 1200 euro al mese. In alcuni si può a arrivare a spettanze che valgono 3-4 volte gli assegni pensionistici stessi". Nel mese di agosto lo Stato ha versato una quota ridotta e parziale di quanto stabilito.

"Nel caso l'Inps non ottemperasse alle richieste - ricorda il segretario Usb Marche, Andrea Quaglietti - il sindacato avvierà una causa legale a livello locale e nazionale." L'Usb invita tutti i pensionati dell'Ascolano ad accertare la propria posizione retributiva, per verificare se si ha diritto e in quale misura al rimborso delle somme dovute. Presso la sede di via Angelini, il nuovo sportello Pensionati - che assisterà e tutelerà tutti i residenti che non sono più in età o sono usciti dal mondo del lavoro, è aperto il lunedi mattina, il mercoledi per tutta la giornata e il venerdi pomeriggio. Info : 0736256243; 3388856449.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2015 alle 18:39 sul giornale del 01 dicembre 2015 - 476 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, USB

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aq7n





logoEV
logoEV