In uscita il nuovo libro dello scrittore cuprense Lucilio Santoni: 'Maledetta la Repubblica fondata sul lavoro'

Lucilio Santoni 1' di lettura 22/04/2015 - E’ in uscita il 29 aprile il nuovo libro di Lucilio Santoni in collaborazione con Alessandro Pertosa dal titolo : “Maledetta la Repubblica fondata sul lavoro”. Parafrasando nel titolo il richiamo alla Costituzione i due autori espongono una forte critica al “fondamento” della Repubblica cioè il lavoro.

Il lavoro specialmente quello che non lascia spazio alla spiritualità e il consumismo hanno solo una parvenza di progresso di civiltà superiore, ma in fondo sono più prossimi alle barbarie di tante altre civiltà o ideologie.

Secondo gli autori, i cristiani svincolati dai dogmi, i libertari e gli anarchici, tema già affrontato in libro da Santoni, sono quelli che hanno capito come la felicità, esuli dalle idee di massa al quale siamo tutti costretti ad adeguarci che lo si voglia o no. Un'altra strada è possibile spiega il libro e cristiani e anarchici sembrano averla indicata da tempo.

Il libro sarà presentato in anteprima l’8 maggio alle 21,00 a San Benedetto in un locale in Piazza Ancona.

Lucilio Santoni classe ‘63, direttore artistico del “Teatro della parola” a Grottammare, direttore artistico di “Pensare altro” a Cupra Marittima. Collaboratore del “FuturaFestival” di Civitanova Marche.

Tra i suoi libri: L’infinito nella voce, Su poesia e psicoanalisi, Fusa e parole, Tra umanità e gatti, Cristiani e anarchici - Viaggio millenario nella Storia tradita verso un futuro possibile.

Di seguito la copertina del libro.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2015 alle 14:16 sul giornale del 23 aprile 2015 - 575 letture

In questo articolo si parla di cultura, Lucilio Santoni, comune di Cupramarittima, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aipX