Grottammare: una collaborazione tra privati per la creazione di un fondo bibliografico dedicato all’artista Pericle Fazzini

2' di lettura 22/04/2015 - Gianluca Traini, bibliofilo grottammarese (già donatore del fondo Traini in memoria del fratello conservato nella Biblioteca comunale Rivosecchi) ha da poco proposto il percorso “Pericle Fazzini – Una città per un artista” che si prefigge l’obiettivo di creare il più grande fondo bibliografico dedicato al celebre artista e scultore conterraneo Pericle Fazzini. “Una comunità che cerca di costruire la memoria di un artista”ha precisato Traini “Nella città natia dello stesso Fazzini”.

Chiunque può contribuire al potenziamento del fondo libraio con una donazione minima di 50 Euro. Il donatore si impegnerà ad offrire il volume per la raccolta e vedrà il suo nome stampato sulla prima pagina del libro. La partecipazione prevede non più di un donatore per nucleo familiare, per rendere il più possibile ampio il numero delle famiglie coinvolte. Per facilitare l’acquisizione e l’organizzazione dei volumi Gianluca Traini sarà la persona incaricata all’acquisto o comunque di riferimento.

Nonostante l’obiettivo sia di raggiungere i 100 volumi attualmente quelli già acquistati sono 50 per un valore di 1050 euro concentrati su testi personali, monografie e mostre di Pericle Fazzini. Si tratta di un archivio già molto prestigioso che comprende un numero della rivista “Famiglia Cristiana” del 1980 con la copertina e un’intervista dell’artista, un catalogo della 21°biennale di Venezia del 1938, una monografia specifica del 1948 e un catalogo del 1976 di disegni realizzati con pastelli dedicati proprio alla città di Grottammare. Pubblicazioni che svelano non soltanto la dimensione artistica di Fazzini ma anche e soprattutto la vita di un uomo ostinato e convinto delle sue capacità.

Contattato dall’Amministrazione e purtroppo assente per motivi di lavoro, il nipote dell’artista Emanuele Fazzini ha inviato una breve lettera di ringraziamento e donato al Fondo bibliografico due cataloghi di due mostre del l’illustre nonno e due volumi della moglie di Pericle Fazzini Anita Buy scultrice e poetessa.
“Il Comune è diventato la sponda di un progetto organizzato e finanziato da privati del quale siamo molto orgogliosi”ha concluso il Sindaco rinnovando il suo ringraziamento all’ideatore del progetto Gianluca Traini.

Per informazioni potete contattare Gianluca Traini al numero 333/4119060 o l’Ufficio Cultura del Comune di Grottammare all’interno 0735/739240

Elenco dei partecipanti in ordine di adesione alla costituzione del Fondo bibliografico aggiornato al 18 Aprile 2015:
Massimiliano Carboni, Francesco Giorgi Anti, Gabriella Luciani, Andrea Traini, Enrico Piergallini, Silvia Carboni, Roberta Vagnoni, Fiorella Fiore, Enrico Ciarrocchi, Silvano Ciarrocchi, Francesco Ciarrocchi, Valentina Ascani, Davide Vagnoni, Enrico Santori, Massimo Straccia, Bernarda Spaccasassi Mattioli, Tiziana Quinzi De Angelis.

Presenti alla Conferenza Stampa presso la Biblioteca Comunale “Mario Rivosecchi” il Sindaco Enrico Piergallini, l’ideatore dell’iniziativa Gianluca Traini e tre dei 17 donatori Roberta Vagnoni, Valentina Ascani e Silvia Carboni.


di Valentina Vagnoni
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2015 alle 19:09 sul giornale del 23 aprile 2015 - 814 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, comune di Grottammare!comune di Cupramarittima, Valentina Vagnoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/airw





logoEV
logoEV