Marina Centro: intervista a Pierfrancesco Troli

2' di lettura 16/04/2015 - Continuano le nostre interviste ai presidenti di quartiere. Questa volta abbiamo ascoltato Pierfrancesco Troli presidente del comitato di quartiere Marina Centro quello dove al suo interno si trova Piazza Garibaldi, Via Montebello, via Mentana, la stazione; quindi una zona nevralgica e particolarmente importante della città.

A Troli abbiamo chiesto:

- Quali sono le problematiche più urgenti che debbono essere affrontate nel suo quartiere?

A livello di infrastrutture, è chiaro che il problema degli allagamenti è quello più sentito nel quartiere. In merito l'amministrazione sta operando. E' da tempo che aspettiamo la fine dei lavori che per varie problematiche si sono dilungati e non poco. Speriamo di poter vederne la fine quanto prima. Se poi analizziamo la vita del quartiere in generale, è chiaro che il problema viabilità e quello sicurezza sono i più importanti e gravi.

E' necessario, per non dire obbligatorio, rivedere la viabilità del quartiere sia per ciò che concerne gli incidenti stradali in alcuni incroci ormai diventati tristemente noti che per ciò che riguarda il traffico soprattutto quello dei mezzi pubblici che intasa non solo le strade ma anche l'ambiente. Il problema sicurezza deriva dalla male gestione del problema movida molesta che speriamo di risolvere con l'aiuto sia dei locali che dell'amministrazione.

Ma è chiaro che non è tutto circoscrivibile alla vita notturna sregolata. Da tempo nel quartiere ci sono mini bande che hanno fatto aumentare il problema sicurezza e quindi si chiede più controllo e collaborazione dalla parte delle forze dell'ordine

- In passato, quali azioni sono state positive e quali sono risultate negative o inefficienti?

Di positive purtroppo non ce ne sono state molte mentre, ricollegandomi alla risposta precedente, le ordinanze emesse e gli interventi effettuati non è che abbiano apportato un miglioramento della qualità della vita. Noi del comitato, sempre in collaborazione con i cittadini, cerchiamo dove possiamo di porre rimedio, ma è chiaro che le nostre azioni sono poca cosa e di certo non possono risolvere i grandi problemi.

- Pensa che il rapporto tra comitati quartiere e amministrazione comunale sia efficace per come è attualmente impostato?

Sinceramente credo che così come strutturato il rapporto non sia il massimo ma capisco anche che i comitati non sono un organo ne di governo ne decisionale e quindi capita spesso di trovarsi con le cose decise e fatte senza essere interpellati. Per quello che comunque è possibile decidere e discutere insieme l'amministrazione ci coinvolge e noi spesso ci rivolgiamo a chi governa per risolvere alcuni piccoli problemi. E' chiaro però che vorremmo che il rapporto fosse più costruttivo e di conseguenza proficuo. Speriamo vada migliorando nel corso del mandato.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2015 alle 21:58 sul giornale del 17 aprile 2015 - 576 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, quartiere Marina Centro San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aibd