Esecutive le dimissioni di Fabio Urbinati: 'Lascio la sponda sicura per una incerta, ma è giusto così'

1' di lettura 15/04/2015 - La notizia era già nota ai più e aveva già creato polemiche e schermaglie interne ma da oggi diventa ufficiale: l’Assessore Urbinati ha rassegnato le sue dimissioni – subito esecutive – intorno alle 12.15 di martedì 14 Aprile per continuare senza interferenze la sua corsa alle Regionali. E sceglie di comunicarlo nella stessa Sala Consiliare che, nove anni fa, accoglieva la cerimonia del suo insediamento nel Consiglio Comunale.

“Una scelta naturale e personale”ha spiegato Urbinati”per uno come me che da sempre è contrario ai doppi incarichi e al conflitto d’interesse, il rinnovamento non va predicato ma praticato”.

Emozionato, imparziale e salomonico legittima la sua scelta con uno sguardo indulgente al passato. Per il Sindaco e gli ormai ex colleghi di Giunta ha solo belle parole:” Non vedo polemica, è stato sicuramente riconosciuto il grande lavoro che ho svolto”.

Nessuna anticipazione sulle sorti delle sue deleghe e nessun accenno a Morganti e Bovara:” Non so cosa farà il Sindaco e preferisco non entrare nel merito”.
Virtuoso e volitivo Urbinati sceglie insomma di dedicarsi senza riserve alla Campagna per le Regionali uscendo di scena senza ulteriori “scossoni”:”Voglio ascoltare i cittadini e rappresentare il Piceno in Regione.

Nonostante un “debutto” caratterizzato da trasferte e incontri Fabio Urbinati entrerà nel vivo della campagna tra un paio di settimane.
E per il suo slogan si è affidato allo stralcio di un aforisma di John Fitzgerald Kennedy: Cambiare è la regola della vita.


di Valentina Vagnoni
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2015 alle 01:23 sul giornale del 15 aprile 2015 - 442 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Valentina Vagnoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ah5H