Giustizia e corruzione: tre arresti in Riviera

2' di lettura 13/04/2015 - Domenica 13 aprile i carabinieri si sono presentati nelle abitazioni di Sergio Spina, ex presidente della Sambenedettese calcio, dell’ingegnere Ennio Sanguigni di Cupra Marittima e del maresciallo della Guardia di Finanza Alberto Camposeo della compagnia di San Benedetto. Tutti e tre sono stati trasferiti al carcere di Marino del Tronto e lunedì 13 aprile si sono svolti i primi interrogatori,

Secondo l'inchiesta i fatti risalgono al 2007 quando dietro alla compravendita di un terreno di oltre duecento metri quadri sul litorale di Cupramarittima avvenuta tra l' imprenditore Spina e il maresciallo Camposeo per la cifra di diecimila euro (questo in quegli anni era il limite per il pagamento in contanti) ci sarebbe un fittizio pagamento per le informazioni che l’imprenditore riceveva dal militare.

La pratica è stata curata dall'ingegnere di Cupramarittima Sanguigni, accusato per i reati di corruzione, falso e riciclaggio mentre Spina e Camposeo devono rispondere di corruzione

Il procuratore capo di Ascoli Michele Renzo ha interrogato Spina che ha affermato la sua totale estraneità ai capi d'accusa negando la proprietà del terreno in questione, essendo lo stesso inizialmente diviso in tre parti tutte di proprietà delle stesse persone, e solo successivamente l'imprenditore ne avrebbe acquistate due parti mentre il maresciallo della Finanza avrebbe, di sua iniziativa, comprato la rimanente. Nessun tipo di legame tra le due compravendite quindi.

La vicenda getta un certo clamore nella compagine sambenedettese e sugli ambienti di giustizia nonchè sulla cittadinanza che conosce molto bene tutti gli attori coinvolti.

L'inchiesta andrà avanti nei prossimi giorni con gli altri interrogatori e con ilo setaccio della mole di documenti che la Procura avrebbe a disposizione per svelare la verità delle posizioni e i capi di accusa. I tre rimangono al momento in carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2015 alle 10:36 sul giornale del 14 aprile 2015 - 571 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, Alessia Rossi, articolo, arresti San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahYC