Massignano: la comunità in festa per i 50 anni di sacerdozio di don Mario

3' di lettura 12/04/2015 - Domenica 12 aprile, nella chiesa di S.Giacomo Maggiore, affollata di fedeli, don Mario Angelini, parroco della Comunità massignanese, ha celebrato la S.Messa Giubilare del 50° di Sacerdozio, animata dal Coro parrocchiale “Gens” con canti gregoriani.

Alla ricorrenza hanno partecipato anche i rappresentati dell’Amministrazione Comunale a partire dal Sindaco, Massimo Romani che ha letto un discorso di ringraziamento a don Mario, ripercorrendo i 36 anni trascorsi nel nostro paese con augurio di proseguire ancora, con l’aiuto del buon Dio, nel ministero pastorale tramite l’impegno e la cura dimostrati in questi 50 anni.

La Comunità Cristiana, attraverso una parrocchiana, ha voluto dire grazie a don Mario, perché ogni sacerdote è dono di Dio, come predicatore del Vangelo ci dona la presenza viva di Dio sull’altare. Don Mario ha aiutato la comunità a crescere umanamente e cristianamente, i fedeli gli assicuriamo le costanti preghiere affinché possa continuare nel suo ministero come pastore di tutte le anime.

Don Mario Angelini, originario di Ortezzano (FM), è stato ordinato sacerdote nella Cattedrale di Fermo dal Vescovo S.E. Norberto Perini alle ore 16,00 del 19 marzo del 1965, questo giorno è stato il più bello della sua vita, un giorno che benedice con la promessa di servire il Signore per sempre. Erano dodici come il numero degli apostoli. Sul suo ricordino sacerdotale aveva scritto: “Sacerdote per annunciare il Vangelo per perdonare e santificare”. Fu destinato da giovane sacerdote a Corridonia (MC), come vice parroco e ci rimase per 5 anni nel fervore della giovinezza diede il meglio di sé poiché affidato dal parroco alle attività giovanili.

In questo periodo portò in cima alla Marmolada l’immagine della Madonna, dove celebrò insieme ai ragazzi la S.Messa. Dopo una breve sosta di tre anni a Pedaso (FM) sostituì Don Celso e con lui ha vissuto sei anni coadiuvando il servizio religioso nel Santuario nella Madonna del Pianto a Fermo. Destino ha voluto che poi è finito nel paese natale di Don Celso il 30 agosto 1989.

Nel corso dell’omelia don Mario ha detto: ”In questo giorno di gioia per i 50 anni di sacerdozio, voglio ringraziare il Signore per il dono che mi ha concesso. Voi siete la mia famiglia e per voi ho speso le mie energie fisiche e spirituali. Ho donato a voi quello che sono, oggi dico grazie a voi e al Signore che mi ha chiamato in mezzo a voi, dove ho portato il mio carattere schivo e a volte timoroso, ma anche duro ed esigente per seminare ciò che è buono ed estirpare la zizzania, sempre nel rispetto dell’amore e nella fedeltà alla chiesa. Un grazie di cuore a tutti gli intervenuti e un grazie particolare a coloro che si mettono a disposizione per le attività della parrocchia”.

Ha voluto ricordare nella preghiera i suoi genitori che gli hanno insegnato ad amore e servire la chiesa elevando al Signore il canto del: “Te Deum”. Nel corso dell’offertorio l’Amministrazione Comunale, dalle mani del Sindaco ha donato al parroco un’immagine della Madonna in argento. Al termine i fedeli si sono ritrovati al ristorante “Il Contadino” per un momento conviviale e per continuare i festeggiamenti con don Mario. Le parrocchie massignanesi esprimono sentimenti di viva gratitudine a don Mario per il servizio offerto e la particolare dedizione.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2015 alle 22:40 sul giornale del 13 aprile 2015 - 1164 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Comune di Massignano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahXD





logoEV
logoEV