Stadio F.lli Ballarin: il Comitato per salvarlo attacca Il sindaco Gaspari per il mancato impegno

1' di lettura 10/04/2015 - In occasione della conferenza dal tema “La città che cambia volto” indetta dal sindaco Giovanni Gaspari per vnerdì 10 aprile, torna a farsi sentire in maniera forte il comitato “Salviamo il Ballarin, la Storia e il diritto e lo Sport”.

In un post sul profilo facebook di Fabrizio Marcozzi a nome del Comitato si legge: “Vorrei ricordare al nostro sindaco Giovanni Gaspari in occasione dell'incontro con i cittadini che si terrà domani...
dal titolo "la città che cambia volto" sottotitolo: "gli impegni rispettati e quelli per l'ultimo anno di mandato" che noi stiamo ancora aspettando che lei rispetti l'impegno assunto nell'Ottobre 2013 con delibera del Consiglio Comunale”

Nel consiglio comunale del 30 ottobre 2013 il sindaco aveva promesso un personale impegno di presentare al consiglio comunale del 30 novembre 2013 l’approvazione de “… lo schema operativo del piano di riqualificazione urbana dell’area incluso il Ballarin completo di risorse”. Attualmente non ci sono sati sviluppi in tal senso secondo il comitato.

Per molti cittadini , lo stadio che ha visto la promozione in serie B della Sambenedettese ha un’enorme valore storico e culturale e sociale per la città. Tra le proposte, la possibilità che l’impianto possa essere riutilizzato a livello sportivo e non solo, visto che lo stadio rappresenta l’unico luogo per esercitare sport nella parte nord di San Benedetto. Il timore più grande è che l’impianto venga demolito completamente. Quali piani verranno applicati e quale futuro è previsto per lo stadio, ancora non è chiaro. Non è escluso che il sindaco fornisca elementi importanti al riguardo nella conferenza di venerdì 10 aprile.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2015 alle 12:56 sul giornale del 11 aprile 2015 - 574 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahSC