Presentato in Provincia il progetto “GIRA”

3' di lettura 09/04/2015 - Favorire l’innovazione sociale e la partecipazione attiva e consapevole dei giovani alla vita del territorio: è questo l'obiettivo del progetto “GIRA”, finanziato con 60 mila euro nell’ambito del bando Beactive promosso dall’Unione delle Province Italiane UPI e dall’Agenzia Nazionale Giovani.

L'iniziativa, che vede come capofila la Provincia di Ascoli Piceno, è stata presentata giovedì a palazzo San Filippo dalla Consigliera Provinciale Valentina Bellini e dai rappresentanti dei soggetti partner: l'Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Ascoli Massimiliano Brugni, Maura Romano dell'Associazione Melting Pro. Laboratorio per la cultura, Alessandra Bovara del Consorzio Universitario Piceno e Daniele Serafini dell’associazione giovanile Dimensione Ascoli.

"Il progetto GIRA - ha spiegato la dott.ssa Romano - nasce da una duplice esigenza: rendere i giovani protagonisti nei processi di valorizzazione dei patrimoni culturali del piceno con l’utilizzo del digital storytelling, tecnica narrativa che unisce il racconto all’uso delle nuove tecnologie per creare storie digitali emozionali e coinvolgenti".

"Gira è stato considerato il migliore tra i 32 progetti presentati a livello nazionale e ha ottenuto il più alto punteggio in graduatoria - ha ricordato con soddisfazione l'Assessore Brugni - un'opportunità per i giovani che si auspica per qualcuno possa anche trasformarsi in una professione futura".

"Come istituzione pubblica capofila dell'iniziativa - ha evidenziato la Consigliera Bellini - oltre ad occuparsi del percorso amministrativo e procedurale di attuazione, verrà monitorata la ricaduta concreta di questa attività di formazione per i giovani che deve costituire uno strumento di crescita e sviluppo per il territorio e, in particolare, delle sue componenti giovanili".

I beneficiari diretti del progetto sono 30 giovani under 35: 10 educatori/operatori turistico-culturali appartenenti al mondo dell’associazionismo locale, di età compresa fra i 25 e i 35 anni, che avranno la possibilità di partecipare ad un Laboratorio per facilitatori di percorsi di digital storytelling e 20 giovani di età compresa fra i 20 e i 30 anni, sempre appartenenti ad associazioni, che avranno l'occasione di partecipare ad un laboratorio di produzione di storie digitali. I 10 giovani aspiranti formatori possono candidarsi ad aderire al progetto inviando la propria manifestazione di interesse. Il modulo, contenente i requisiti di adesione, sarà scaricabile a breve dal sito della Provincia di Ascoli Piceno (www.provincia.ap.it) e sui siti dei soggetti partner. I 20 aspiranti storyteller urbani saranno invece individuati da ciascun formatore-facilitatore selezionato nell’ambito della propria associazione di riferimento.

Le 20 storie prodotte troveranno visibilità in Story-APP, l’application di progetto che permetterà al turista di fruire le narrazioni digitali su ambienti smartphone e tablet. Le storie realizzate saranno oggetto di valutazione da parte di una giuria di addetti ai lavori e di un contest sui più popolari social network. Le 5 storie giudicate come più innovative saranno premiate con un premio di 500 euro.

Per informazioni: Maura Romano, m.romano@meltingpro.org; romanomaura@gmail.com; 388/1142287; Ludovica De Angelis, l.deangelis@meltingpro.org; 349/1837751








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2015 alle 12:45 sul giornale del 10 aprile 2015 - 753 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahPh