Porto e Sicurezza: in vigore una nuova ordinanza della Capitaneria di Porto

2' di lettura 30/03/2015 - Sorpresa. Il comandante della Capitaneria di porto Sergio Lo Presti questa mattina 30 marzo ha firmato l’ordinanza che limita molto il passaggio dei pescherecci in entrata e in uscita dal porto. L’ordinanza si applica ai natanti superiori per pescaggio ai 2,50 metri.

Nell’ordinanza viene specificato che è necessario un servizio di vedetta quando si attraverso il porto. Inoltre si deve evitare l’attraversamento temporaneo di due barche e va mantenuta la distanza di metri 50 tra pescherecci. Viene raccomandata cautela e velocità minima. La motivazione è dovuta all’insabbiamento del porto. La capitaneria ha fornito una planimetria dove è evidente lo spazio ristretto di massimo tre metri, sicuro per passare con le barche.

Nelle riunioni della scorsa settimana, assente Lo Presti, dei pescatori con il Sindaco Gaspari si era pensato che l’ordinanza fosse stata rinviata e che un pontone sarebbe stata mobilitato per il carotaggio e l’estrazione di sabbia dai fondali marini.

Al momento, invece è scattata l’ordinanza che ha lasciato di stucco gli stessi marittimi impegnati nella pesca, partiti con altri propositi e altre soluzioninei precedenti incontri con l'Amministrazione comunale.

Lo Presti nella conferenza stampa odierna ha parlato di un 'peggioramento progressivo dei fondali che compromette la sicurezza dell'accesso al porto e di un atto dovuto, doveroso e coerente con l'emergenza dell'ordinanza'. Il Comandante ha spiegato l'impegno della Capitaneria nel comunicare agli Enti di dovere quali il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la situazione dell'accesso all'area portuale e alla situazione di insabbiamento dei fondali di determinati punti dovute alle continue mareggiate perchè il poblema della sicurezza va inteso come 'dato oggettivo' che tuttii naviganti devono conoscere per effettuare le scelte commerciali.

L'ordinanza è una fotografia completa di una situazione che dal 2009 almeno non trova soluzioni, ci si auguro per tutto il comparto marittimo che i nuovi proposti dell'amministrazione portino a migliorare in tempi brevi una situazione non più sostenibile da più punti di vista.

Di seguito l'ordinanza della Capitaneria di Porto in vigore da domani martedì 31 marzo.

Nella foto il Capitano Sergio Lo Presti.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2015 alle 15:11 sul giornale del 31 marzo 2015 - 521 letture

In questo articolo si parla di attualità, Alessia Rossi, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, dragaggio Porto di San Benedetto del tronto, Capitaneri adi Porto San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahrm





logoEV
logoEV