Dragaggio: il Porto a rischio chiusura, un incontro dei marittimi con Capitaneria e Sindaco

1' di lettura 27/03/2015 - Il porto di San Benedetto continua a insabbiarsi e il rischio potrebbe essere la chiusura. Giovedì 26 marzo una rappresentanza di marittimi sambenedettesi ha organizzato una manifestazione di protesta davanti alla Capitaneria di Porto e nel pomeriggio davanti al comune.

In seguito hanno incontrato il sindaco Giovanni Gaspari. L’incontro ha prodotto un accordo con la Capitaneria di Porto che dovrebbe portare a un carotaggio e quindi a un prelevamento di 20.000 metri cubi che permetterebbe ai natanti di tre metri di pescaggio di avere lo spazio per entrare e uscire dal porto.

Infatti probabilmente un’ordinanza prossima, forse lunedì , che la Capitaneria di Porto dovrebbe emanare, potrebbe bloccare di il passaggio di barche di questa capienza per una questione di sicurezza. Una situazione veramente difficile. Molti natanti rischiano infatti di toccare il fondo marino e di rompere le eliche e altri organi di movimento. D’altra parte il fondo è oramai profondo solo due metri e quando c’è il maltempo le cose si complicano ulteriormente.

A questo punto la soluzione del problema diventa più urgente che mai per salvaguardare il lavoro dei pescatori e tutto l’indotto che ruota intorno alla pesca.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2015 alle 00:19 sul giornale del 28 marzo 2015 - 676 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahi0





logoEV
logoEV