Confartigianato: dai fondi europei investimenti per l'innovazione

2' di lettura 24/03/2015 - Una boccata d’ossigeno per le imprese, un incentivo deciso all’ammodernamento e all’innovazione. E’ su questi presupposti che la Confartigianato di Ascoli Piceno ha organizzato un importante convegno dai risvolti concreti per professionisti ed imprese in programma sabato 28 marzo a San Benedetto del Tronto dalle ore 9.30 alle 13.00.

L’Università Politecnica delle Marche, che ha gentilmente concesso l’Aula Magna di San Benedetto (Via Mare, n. 220) sarà il luogo in cui converranno numerosi titolari di imprese e rappresentanti di studi di consulenza, dottori commercialisti e contabili per i quali, tra l’altro, l’Ordine di Ascoli Piceno ha previsto il rilascio dei crediti formativi presso il CNDCEC.

Ai saluti di Gian Luca Gregori, Pro-Rettore Università Politecnica delle Marche, e di Nadia Beani, Presidente della Confartigianato Imprese Ascoli Piceno e Fermo, seguiranno gli interventi degli illustri relatori, coordinati dal giornalista Mimmo Minuto.

Patrizia Sopranzi, Dirigente settore Innovazione, Ricerca e Competitività dei settori produttivi della Regione Marche trattera il tema “POR Marche 2014/2020: i nuovi bandi per le imprese a sostegno della ricerca e dell'innovazione” e sarà coadiuvata dai responsabili dei procedimenti: Alberto Piastrellini, Stefania Bussoletti e Alessandra Brunori.

Alessandra Marcozzi, Co-autrice del libro “I FONDI EUROPEI 2014-20”, si occuperà delle opportunità per le imprese derivanti dai bandi europei a gestione diretta, mentre Ernesto Cameli, Coordinatore commerciale Banca Popolare di Spoleto Marche/Abruzzo informerà i presenti sul plafond da 100 milioni di euro messo a disposizione dall’Istituto di credito in favore delle imprese.

L’evento avrà inizio con la registrazione dei partecipanti alle ore 9.30. Maggiori informazioni e pre-iscrizioni al sito www.apfm.it, tel. 0736.336402, email: info@confartigianato.apfm.it. La registrazione e la partecipazione al seminario sono completamente gratuite. Al termine è prevista una degustazione di vini offerti dalla Cantina CIU CIU.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’ausilio della Soc. Coop. Pierucci, Imprendere, Banca Popolare di Spoleto, EPC Editore, La Bibliofila.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2015 alle 20:00 sul giornale del 25 marzo 2015 - 440 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, fermo, ascoli piceno, Confartigianato Ascoli e Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahbY





logoEV
logoEV