Grottammare: intervento di rigenerazione urbana per Piazza Alighieri

2' di lettura 20/03/2015 - Ancora una volta Grottammare diventa protagonista di una solerte cooperazione tra pubblico e privato che, come sempre dovrebbe essere, intreccia gli interessi del singolo e il bene della comunità.

A trarne beneficio stavolta è la piazza centrale della città di Grottammare, Piazza Dante Alighieri, che verrà perfezionata con l’abbattimento delle barriere architettoniche restituendo “bellezza e legittima funzionalità allo spazio”. Un progetto che correggerà i dislivelli della pavimentazione (causa troppo spesso di incidenti) e donerà un aspetto uniforme con il viale del corso.

Tale intervento sarà possibile grazie ad Amedeo Pignotti che cinque anni fa ha acquistato l’edificio dell’Ex Albergo Italia – da anni cantiere a cielo aperto- scegliendo poi, con l’intercessione del Sindaco, di ristrutturare l’imobile avvalendosi del piano casa e “donare”alla cittadinanza una nuova piazza.

“E’stata un’acquisizione difficile e giuridicamente complicata con contenziosi aperti e curatori fallimentari in lotta”- spiega Amedeo Pignotti che ha rilevato non l’immobile, ma la società fallita –“ Ma finito l’iter giuridico abbiamo scelto un’opzione che si integrasse completamente con gli edifici circostanti”.

La società GEA, creata da Pignotti esclusivamente per la realizzazione del progetto, si farà carico d tutte le spese per i lavori di ristrutturazione sia dell’edificio che della piazza. Lavori che partiranno entro Aprile 2015 e saranno ultimati entro la fine del 2016.

Per quanto riguarda la ristrutturazione dell’edificio si è deciso uno stile “razionalista destrutturato”abbandonando lo stile liberty originale. Verrà quindi realizzato un palazzo moderno che dopo un attento studio delle cromie dei palazzi vicini sarà panna e beige .L’uso di specchiature e vetri fumé sui parapetti dei balconi, oltre a rendere l’immobile più “leggero”susciterà una completa armonia con le abitazioni circostanti.

Il volume dell’Ex Albergo Italia varierà da 2389.62 a 2705.99, circa il 20 % rispetto all’originale e il palazzo comprenderà: un piano interrato destinato a magazzini – non parcheggi a causa di una rampa non a norma –il piano terra per uso commerciale di circa 240 mq e nove appartamenti.

Particolarmente orgoglioso, il Sindaco Piergallini ha definito l’intervento “un’esemplare rigenerazione urbana “ricordando il raggiungimento di un obiettivo inserito nella campagna elettorale.

Presenti alla conferenza il Sindaco Enrico Piergallini, l’Assessore all’Urbanistica Daniele Mariani, il proprietario dell’immobile Amedeo Pignotti, i tecnici comunali Arch. Liliana Ruffini e Ing. Marco Marcucci e l’Arch. Massimiliano Perazzoli tecnico per la parte privata.


di Valentina Vagnoni
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2015 alle 15:00 sul giornale del 21 marzo 2015 - 671 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Comune di Grottammare, articolo, Valentina Vagnoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ag2b