Lavoro e formazione: gli obblighi per gli operai che operano su strada

1' di lettura 04/03/2015 - Il Dipartimento Sicurezza sul Lavoro di Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno ricorda che tutti i lavoratori che operano nei lavori stradali o comunque in prossimità della sede stradale almeno dal 20/04/2012 devono frequentare il corso di aggiornamento di 3 ore entro il 20/04/2015, in base alle previsioni del Decreto Interministeriale del 4 marzo 2013 "Regolamento per l'individuazione delle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare".

L'obbligo formativo definito dal suddetto “Decreto” riguarda tutti i lavoratori che operano in presenza di traffico veicolare.

Il medesimo D.I. identifica due categorie di lavoratori:

1. gli operatori (adibiti alle lavorazioni);

2. i preposti (coloro che coordinano e organizzano tali attività).

Il percorso formativo è differente per contenuti e durata.

Per entrambe le figure è un corso di aggiornamento di durata minima di 3 ore da svolgersi ogni 4 anni.

È prevista una fase transitoria che permette ai lavoratori e ai preposti che, alla data di entrata in vigore del D.I. (20/04/2013) operavano da almeno 12 mesi nel settore, (quindi, dal 20/04/2012) di essere esonerati dalla frequenza ai corsi di formazione, con l'obbligo però di effettuare il corso di aggiornamento entro 24 mesi dall'entrata in vigore del D.I. (quindi entro il 20/04/2015).


da Dipartimento Sicurezza Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno





Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2015 alle 18:20 sul giornale del 06 marzo 2015 - 549 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Dipartimento di sicurezza Cgil Cisl Uil di Ascoli Piceno, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agf9





logoEV