Al Palariviera continua la rassegna di documentari sulla vita dei personaggi più incredibili e sui temi di attualità più scottanti

4' di lettura 05/03/2015 - Protagonista di questa settimana il film di Charlie Paul che, attraverso le opere e lo sguardo di Ralph Steadman indaga il legame tra vita e arte. A condurre il viaggio un fan d’eccezione del vignettista britannico: Johnny Depp.

UCI Cinemas, in collaborazione con I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, propone la rassegna settimanale dedicata al genere cinematografico che fa dello sguardo diretto sulla realtà la propria caratteristica principale, il documentario. Ogni martedì 23 multisale del Circuito UCI propongono sul grande schermo le storie di vita più straordinarie e i temi di attualità più scottanti attraverso documentari che offrono nuovi modi di analizzare, comprendere e affrontare le complesse dinamiche del mondo contemporaneo.

Martedì 10 marzo protagonista della rassegna è Per Nessuna Buona Ragione di Charlie Paul, il film che attraverso le opere e lo sguardo dell’artista britannico Ralph Steadman, celebre per i suoi lavori a fianco di Hunter S. Thompson - per cui ha illustrato, tra le altre cose, Paura e Disgusto a Las Vegas -, indaga il legame tra vita e arte.

Il regista Charlie Paul ha trascorso 15 anni accumulando meticolosamente il materiale visivo e creando le straordinarie animazioni di questo film al fine di ricreare la stessa combinazione di energia anarchica, rabbia e spirito libero che si trova nei disegni di Steadman.

Steadman è conosciuto per le caricature a sfondo politico apparse su magazine come Rolling Stone, The New York Times e Daily Telegraph e ha curato illustrazioni iconoclaste e anticonvenzionali per libri come Alice nel paese delle meraviglie, L’isola del tesoro e La fattoria degli animali, oltre a prestare il proprio talento per incisioni su autori come William Shakespeare e William S. Burroughs e i libri sulla vita di Sigmund Freud e Leonardo da Vinci.

Da non dimenticare anche le copertine create per albumi di grandi artisti come Frank Zappa (per l’album Have I Offended Someone?) o Slash (per l’album omonimo del 2000).

Considerato dagli addetti ai lavori uno degli artisti più radicali e innovatori degli ultimi cinquant’anni, Ralph Steadman concede agli spettatori il privilegio di assistere al processo completo di realizzazione di un’opera, a partire dalla tela bianca fino al suo completamento. Ogni giorno della lavorazione, Charlie Paul si è recato nello studio del vignettista e posizionando una telecamera sopra il tavolo da lavoro è riuscito a catturare il processo creativo in ogni singola fase, dalla casuale distribuzione di macchie di colore alla costruzione di forme ben definite con significati reconditi. “Ho imparato a disegnare perché volevo provare a cambiare il mondo”: così Steadman riassume la propria poetica e il proprio approccio artistico, sintetizzando, inoltre, alla perfezione la portata storica e rivoluzionaria del suo lavoro.

La voce dello stesso Steadman accompagna lo spettatore per tutto il film, rivelando alcuni aneddoti della sua intensissima biografia, focalizzandosi prevalentemente sul rapporto con Hunter Thompson e sulla malcelata rivalità tra i due, ognuno consapevole dell’imprescindibilità del lavoro dell’altro alla base del proprio successo.

Oltre alla voce over di Steadman, Per Nessuna Buona Ragione può contare anche su un intervistatore d’eccezione: l’attore Johnny Depp, grande amico del vignettista inglese e protagonista di Paura e delirio a Las Vegas, film del 1998 diretto da Terry Gilliam basato sul romanzo di Thompson illustrato da Steadman. Steadman e Depp si sono conosciuti proprio sul set del film e da allora sono rimasti legati da un rapporto di amicizia e reciproca stima.

SINOSSI - Per nessuna buona ragione (GB, USA/2012/89’) di Charlie Paul

Quindici anni. Tanto ci è voluto per comprendere e raccontare in questo film la mente geniale e la vita spericolata di Ralph Steadman, illustratore e caricaturista inglese, uno degli artisti più radicali e innovatori degli ultimi cinquant’anni. Ci è concesso il privilegio di assistere al processo completo di realizzazione di un’opera, a partire dalla tela bianca fino ad arrivare al dipinto finito.

E dalla voce del protagonista ascoltiamo gli aneddoti di una biografia rivoluzionaria, che comprende collaborazioni artistiche passate alla storia: da quella con Hunter S. Thompson (il cui bestseller Paura e disgusto a Las Vegas non sarebbe certo stato lo stesso senza le illustrazioni di Steadman) al più di recente sodalizio con Johnny Depp, che compare in questo film nell’eccezionale veste di intervistatore.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2015 alle 17:37 sul giornale del 06 marzo 2015 - 422 letture

In questo articolo si parla di cinema, spettacoli, uci cinemas, Palariviera spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agjw





logoEV
logoEV