Al Palariviera per il cinema d'ESSAi, il film 'Piccole crepe, grossi guai' di Pierre Salvadori

2' di lettura 28/11/2014 - Lunedì 1 dicembre in 42 multisale UCI Cinemas continua ESSAI. Rassegna di cinema d’autore, il nuovo appuntamento fisso settimanale del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità.

Protagonista della rassegna è 'Piccole crepe, grossi guai' con protagonisti Catherine Deneuve, Gustave Kervern, Féodor Atkine, Pio Marmaï, Michèle Moretti, distribuito da Good Films.

ESSAI. è l’iniziativa con cui UCI Cinemas amplia e diversifica la programmazione puntando sui film d’autore che, normalmente, non sono proiettati nei grandi Circuiti cinematografici. L’obiettivo di UCI Cinemas è quello di consolidare il rapporto con quella parte della clientela appassionata di cinema d’autore e attrarre nuovi spettatori all’interno delle proprie sale, rivolgendosi a un target ben specifico ESSAI.

Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Piacenza) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21, è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.

Le prevendite per l’acquisto dei biglietti sono aperte presso le casse delle multisale UCI che proiettano la rassegna, tramite internet sul sito www.ucicinemas.it, call center (892.960), App di UCI Cinemas per iPhone, iPod Touch e per iPad (scaricabile gratuitamente da App Store), Android (scaricabile da Google Play) e Windows Phone.

Di seguito il programma di ESSAI. Rassegna di cinema d’autore:

-1° dicembre: Piccole Crepe, Grossi Guai di Pierre Salvadori;

-15 dicembre: Il sale della terra di Juliano Ribeiro Salgano, Wim Wenders.

TRAMA 'PICCOLE CREPE, GROSSI GUAI'

Antoine è un musicista. Ha passato i quaranta quando decide bruscamente di porre fine alla sua carriera. Dopo aver vagabondato per qualche giorno, trova lavoro come portiere. Mathilde abita nel vecchio palazzo a est di Parigi, dove ha trovato lavoro Antoine. E’ una donna giovane già in pensione, generosa e impegnata, che divide il suo tempo tra le sue attività associative e la vita del condominio.

Una sera, Mathilde scopre un’inquietante crepa nel muro del suo salotto. Poco a poco la sua angoscia aumenta, finché non si trasforma in vero e proprio panico: e se il palazzo crollasse? E così Antoine si fa prendere dalla simpatia per questa donna che teme possa scivolare nella follia.

Tra scivoloni e inquietudini i due formeranno una coppia maldestra, divertente e solidale e, chissà, si aiuteranno a passare questo brutto momento.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2014 alle 18:46 sul giornale del 29 novembre 2014 - 499 letture

In questo articolo si parla di cinema, spettacoli, Comune di San Benedetto del Tronto, uci cinemas, Palariviera San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acdA





logoEV