Pistoia: un sambenedettese tra gli imputati nell'inchiesta 'Untouchables'

1' di lettura 25/11/2014 - Sotto accusa si trovano ben 28 persone tra imprenditori e funzionari pubblici delle province di Pistoia , Prato, Lucca e Pisa contestati per associazione a delinquere, corruzione, falso, turbativa d'asta nello scandalo degli appalti pilotati negli enti pubblici pistoiesi del giugno 2012.

Gli imputati sono stati rinviati a giudizio lunedì pomeriggio, 24 novembre, dal gup del tribunale di Pistoia, fra i nomi della lunga lista c'è Nazareno Belleggia, 58 anni, di San Benedetto del Tronto, presidente della Cooperativa Terra Uomini e Ambiente.

Partita in seguito a due lettere anonime nell’ottobre 2010, l’inchiesta Untouchables della Digos ha portato alla luce – questa la tesi dell’accusa - l’attività illecita di un vero e proprio “club ”: dipendenti pubblici (tra cui l’ex dirigente del Comune di Pistoia Marcello Evangelisti, l’ex responsabile tecnico della Provincia Paolo Mazzoni, il direttore del Consorzio del Padule di Fucecchio Franco Fambrini e il dirigente del Comune di Piteglio Mauro Filoni) che avrrebbero pilotato le gare d’appalto in modo da far vincere le aziende amiche le quali poi si sdebitavano offrendo cene, viaggi all’estero, lavori a domicilio e, in alcuni casi, vere e proprie mazzette.

Il tutto sarebbe avvenuto tra il 2006 e i primi mesi del 2012 sotto la regia di Roberto Riccomi, politico poi arrestato.






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2014 alle 20:03 sul giornale del 26 novembre 2014 - 915 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ab1P





logoEV